100mila api sul viso per un'ora: il record in Canada

In Canada un uomo ha resistito per un'ora mentre 100mila api camminavano sul suo viso, coprendolo completamente

Per un’ora è rimasto immobile, con il viso ricoperto da 100mila api, battendo un record ed entrando nel Guinnes dei Primati. Protagonista dell’impresa Juan Carlos Noguez Ortiz, che per 61 minuti ha lasciato che gli insetti ricoprissero completamente il suo volto e parte del corpo.

L’uomo lavora in una fattoria che produce miele vicino a Cookstown, in Canada. Quella per le api è una vera passione e un amore che da sempre tenta di trasmettere agli altri. Per questo ha voluto cimentarsi in una sfida molto particolare, superando il record precedente.

Questa singolare disciplina (o per meglio dire prova di coraggio) si chiama “bee-bearding”, letteralmente “barba di api” e consiste nella capacità di rimanere immobili mentre gli insetti si posano sul viso formando, appunto, una barba. Prima di cimentarsi nell’impresa l’uomo aveva provato la sfida solo per altre due volte, ma era deciso a battere il tempo di 53 minuti e mezzo, raggiunto in precedenza.

Per farlo Noguez Ortiz è stato posizionato all’interno di una sfera di plastica, poi, per attirare le altre api, ha messo l’ape regina in una gabbietta sul mento. Quando la colonia è stata liberata, grazie al potente olfatto, ha iniziato ad ammassarsi sulla sua faccia. La performance è stata eseguita in una strada pubblica in Canada, in cui tutti hanno potuto assistere all’impresa dell’uomo. Nonostante abbia rimediato ben due punture, l’allevatore non ha mollato e alla fine ce l’ha fatta.

“Volevo dimostrare alle persone che non devono avere paura delle api” ha spiegato Juan Carlos Noguez Ortiz. La sfida dell’uomo arriva in occasione dell’uscita di “Blood Honey”, film horror che ha per protagoniste proprio le api e che uscirà a breve nelle sale americane. Ortiz oltre ad essere un allevatore è anche uno stuntman e ha preso parte al film nelle scene pericolose con gli insetti.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti