Sport

34 anni, metà della sua vita, in coma

Jean-Pierre Adams, ex difensore della nazionale francese (22 presenze per lui) e del Paris Saint Germain, è accudito amorevolmente dalla moglie Bernadette

Fonte: Getty Images

È toccante la storia di Jean-Pierre Adams, ex difensore della nazionale francese (22 presenze per lui) e del Paris Saint Germain. Ha passato la metà dei suoi anni in coma: ne ha 68 e ne aveva 34, il 17 marzo del 1982, quando, ormai a fine carriera, si fece operare a un ginocchio presso l’ospedale Edouard Herriot.

Sarebbe dovuto essere un intervento di routine ma quel giorno la maggior parte del personale era in sciopero e chi era in servizio aveva molti pazienti da curare contemporaneamente. L'uomo, che con Marius Tresor aveva formato la cosiddetta 'garde-noire' (la 'guardia nera', dal colore della pelle di entrambi: il primo è nato a Dakar, nel Senegal, il secondo a Sainte-Anne, a Guadalupa), l'invalicabile riparto arretrato dei Bleus, venne intubato male. Le conseguenze di un arresto cardiaco furono tremende: il cervello restò senza ossigeno per troppo tempo e subì danni irreparabili.

Dopo quindici mesi di ospedale la moglie Bernadette, che lo aveva sposato nonostante l'avversione della famiglia e che gli ha dato due figli, lo ha riportato a casa. E da allora lo accudisce amorevolmente. "C'è solamente una cosa che mi spaventa – ha raccontato di recente la donna -: cosa succederebbe se io morissi prima di lui? Resterebbe senza nessuno a prendersi cura di lui. Se non ci sono io, chi lo farà?".

"Eutanasia? No, no, no. Jean-Pierre è sempre stato una persona splendida e adesso ha bisogno di aiuto. Lui oggi è ancora vivo e questo è meraviglioso. E magari un giorno, con il progredire della scienza, potrà svegliarsi", ha aggiunto.

Bernadette riesce a sostenere i costi delle cure grazie all’indennizzo che il tribunale le ha riconosciuto per gli errori commessi dall'ospedale: il processo è durato addirittura dodici anni. Inoltre, la Lega Calcio Francese e gli ex compagni di squadra hanno spesso organizzato partite benefiche per raccogliere fondi allo scopo di aiutare suo marito e lei in questa battaglia.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati