Lifestyle

5 abitudini da cambiare per vivere felici e sorridenti

Cambiare alcune abitudini aiuta ad essere più sereni e più ottimisti, ad aumentare l'autostima e a guarire dai sentimenti negativi

Fonte: Flickr

Per conquistare un po’ di felicità è sufficiente cambiare alcune abitudini. La gran parte delle circostanze che rendono la vita infelice, infatti, dipendono dai nostri pensieri e dai nostri comportamenti. La prima cosa da evitare è confrontare la nostra vita con quella degli altri: porre l’attenzione su ciò che possiedono le altre persone, che sia il denaro, il posto di lavoro o la casa, rischia di dare un colpo alla nostra autostima. Occorre quindi cambiare questa abitudine e confrontarci solo con noi stessi pensando a quanto siamo cresciuti, cosa abbiamo raggiunto, cosa abbiamo superato e quanto abbiamo imparato lungo il cammino.

In questo modo riesce ad emergere la gratitudine, l’apprezzamento e la gentilezza sia verso se stessi che verso gli altri. Un’altra abitudine da cambiare è quella di restare aggrappati a qualcuno che ci tratta male, ad un rapporto che è diventato tossico per la nostra vita e per la nostra crescita personale e continuare ad accondiscendere a richieste altrui che non ci soddisfano e non ci appartengono più. È meglio prendere le distanze, concentrarsi sulle cose veramente importanti per noi, non perdere di vista i nostri obiettivi e le nostre responsabilità, perdonare coloro che ci hanno fatto un torto al fine di guarire dai sentimenti negativi.

Anche la ricerca della perfezione è deleteria psicologicamente. Alzare costantemente la barra delle prestazioni rischia di abbassare il livello della nostra autostima e darci la sensazione di non essere mai abbastanza capaci o abbastanza preparati; è più saggio cercare la soddisfazione in ciò che abbiamo fatto e portato a termine sapendo di aver fatto sempre e comunque del nostro meglio. Un’altra abitudine assolutamente da cambiare è quella che ci fa sentire in colpa per il passato e in ansia per il futuro. Vagare con i pensieri per troppo tempo nel tempo passato non può che far rivivere vecchi ricordi dolorosi, conflitti ed occasioni mancate.

Vivere nel futuro, continuando ad immaginare come potrebbero andare male le cose sul posto di lavoro, nei rapporti interpersonali e nel campo della salute, rischia invece di paralizzarci. È preferibile vivere nel momento presente, soffermarsi sulle cose e sulle persone che ci stanno intorno, impegnarsi e respirare profondamente. Infine, dobbiamo cambiare l’abitudine di vivere in un mare di pensieri negativi sostituendoli con influenze positive: si possono quindi privilegiare le uscite con persone ottimiste, i viaggi stimolanti, la lettura di libri divertenti, la visione di commedie al cinema o a teatro e l’ascolto di musica allegra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati