15 città dove è rischioso andare in bici (o a piedi). Per lo smog

Inquinamento ai massimi storici, forse. Ci sono città dove anche andare in bicicletta fa male alla salute. Ecco quali

Fonte: GettyImages

Inquinamento ai massimi storici, forse. Ci sono città dove anche andare in bicicletta fa male alla salute. Una pedalata di mezz’ora e i benefici dell’esercizio fisico se ne vanno perché vincono le polveri sottili. Lo rivela un rapporto del Centro per le politiche ambientali del britannico Imperial College, pubblicato sulla rivista “Preventive Medicine” e ripreso dall’ANSA.

La città più pericolosa al mondo per i ciclisti è Zabol in Iran, dove le PM 2.5 arrivano a 217 microgrammi per metro cubo. Stessa situazione a Gwalior in India (176 microgrammi al metro cubo) e ad Allahabad, sempre in India (170). Qui 30 minuti di pedalata sono il limite massimo.

In altre cinque città i ciclisti possono arrivare a tre quarti d’ora al giorno, prima di cominciare ad avere dei danni alla salute. Sono Riad e Al Jubail in Arabia Saudita, Patna e Raipur in India, Bamenda in Camerun.

Più fortunati sono gli abitanti di Xingtai e Baoding in Cina, Delhi e Ludhiana in india, Dammam in Arabia Saudita, Shijiazhuang in Cina e Kanpur in India. In queste città sono concessi ben 60 minuti prima di cominciare ad ammalarsi.

Nella classifica dell’Imperial College, che comprende una cinquantina di città, l’unica europea è Tetovo in Macedonia. Qui, con 81 microgrammi di PM 2.5 al metro cubo, ai ciclisti è sconsigliato di pedalare più di due ore al giorno.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti