Lifestyle

7 modi per fare tutto anche (e soprattutto) quando non ne hai voglia

Quando non si ha voglia di fare occorre ricercare dentro di sé nuove motivazioni. Vediamo alcune tecniche per affrontare al meglio i propri compiti

Fonte: flickr

Quando non si ha voglia di fare occorre utilizzare qualche trucchetto per ripartire e darsi una nuova spinta. Nella fase iniziale di un nuovo lavoro, ma anche di un nuovo programma di allenamento, l’emozione si unisce alla motivazione. Svegliarsi presto alla mattina non è un peso, lavorare fino a tardi è tollerabile e non si cercano scuse per evitare alcuni compiti. Poi passano le settimane e la situazione cambia. Tutto ad un tratto non si prova più il desiderio di lavorare, ma solo quello di ottenere dei risultati. Ci sono però dei modi per rendere più semplice qualsiasi attività.

1. Il primo consiglio è di affrontare i compiti peggiori al mattino quando la forza di volontà è al massimo. Secondo una recente ricerca, la forza di volontà è una risorsa limitata. Per comprendere la questione, immaginate di averne un quantitativo fisso che si consuma durante la giornata: ogni compito impegnativo, sia mentale che fisico, richiede l’uso di un po’ di forza di volontà. Meglio quindi agire di buona lena.
2. Ognuno di noi ha un’ora in cui è più produttivo: è meglio espletare le attività ad alto valore aggiunto nel momento di massima concentrazione. In altre parole, è saggio pianificare.

3. Quando non si ha voglia di fare si può provare la Tecnica del Pomodoro, ovvero scegliere un compito, impostare un timer, lavorare con zero distrazioni per 25 minuti, fare una pausa di 5 minuti e poi ricominciare. Dopo quattro serie, ci si può prendere una pausa di 15-20 minuti
4. È indispensabile poi non farsi distrarre dai social network, disattivando le notifiche ed utilizzandoli solo in determinati momenti del giorno: l’ansia da informazioni può risultare controproducente e causare stress.

5. Un’altra modalità per darsi un obiettivo concreto al fine di non fallire prevede di mettere in palio del denaro: si può determinare una posta in gioco con se stessi oppure inventare un concorso con un amico o con un familiare.
6. Per incentivare la volontà occorre sforzarsi di iniziare: non bisogna attendere che la motivazione venga infusa in noi.
7. Infine, quando non si ha voglia di fare è saggio fare un check up generale: una prolungata mancanza di motivazione potrebbe nascondere alcuni problemi di salute, per esempio carenza di sonno, dieta squilibrata, assenza di attività fisica o disidratazione.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati