Imperdibili

9 utilizzi alternativi all'aspirina che non conoscevi

L'utilità dell'aspirina è ben rinomata, ma non è sempre necessario assumerne una per stare meglio. Ecco nove prodotti per sostituire la pastiglia effervescente

Fonte: flickr

Se è vero che l’utilità dell’aspirina è ben dimostrata ed essa è diventata nel tempo il farmaco più diffuso nel mondo, bisogna dire che gli antibiotici alternativi (e naturali) non mancano affatto. Tra i modi per eliminare il mal di testa trovano infatti spazio diversi alimenti, utilizzati per scopi terapeutici in diverse parti del mondo. Per eliminare i batteri dal proprio corpo non è necessario sciogliere una pastiglia di aspirina in acqua: basta un cucchiaino di miele, un vero e proprio toccasana contro i malanni e le ferite.

Non è meno importante l’aglio, in grado di curare soprattutto il raffreddore e le infezioni alle vie respiratorie. Per avere un corpo più in salute basta semplicemente integrare questo alimento nella propria dieta. Un’altra variante all’utilizzo dell’aspirina per curarsi risiede nella curcuma, alimento ricco di estrogeni con importanti funzioni antisettiche. Basta aggiungere un cucchiaio di questa erba per avere un incredibile mix in grado di proteggere il sistema immunitario. Tra gli antibiotici naturali si segnala pure il cavolo, che ha importanti proprietà anticancerogene.

Conosciuto per la sua utilità in cucina, l’assunzione giornaliera di questo vegetale è in grado di prevenire infezioni e raffreddori. In caso di rimedio alternativo all’aspirina, da non dimenticare è l’aceto di mele, che ha importanti proprietà antisettiche e antibiotiche. In grado di regolare il livello di pH nel corpo, esso consente di combattere con successo i batteri. Un altro liquido dalle importanti proprietà è l’olio di cocco, conosciuto soprattutto in Sri Lanka. Ottimo rimedio per combattere la forfora e le infezioni al cuoio capelluto, l’olio di cocco può essere utilizzato anche come crema di bellezza, in virtù delle sue proprietà antiossidanti.

Per sostituire l’aspirina in modo naturale è possibile assumere il pompelmo, la cui utilità come prodotto antibiotico è stata recentemente dimostrata da una serie di studi. Allo stesso modo può risultare assai utile integrare nella propria dieta i cibi fermentati, come gli yogurt, i cetrioli sottaceto oppure i crauti. Essi permettono di attivare importanti proprietà antibatteriche. Infine non bisogna scordare neppure l’origano, erba in grado di ridurre le infezioni all’intestino e allo stomaco.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati