0, 0, 3, 0, 0, 0, 0 trend

Abbassa il volume del mondo. Basta un paio di cuffiette

Un'azienda olandese ha lanciato Knops, un paio di cuffiette che consentono di abbassare il volume del mondo esterno

Vuoi abbassare il volume del mondo che ti circonda? Da oggi per farlo bastano un paio di cuffiette. A tutti è capitato almeno una volta nella vita di voler “silenziare” qualcuno che stava parlando a voce troppo alta oppure dei bambini che strillavano e litigavano.

La soluzione a questo problema arriva dall’Olanda. Un’azienda ha infatti realizzato Knops, una coppia di tappi per orecchie innovativi e molto utili. Sono simili a degli auricolari e consentono di regolare il volume dei suoni che arrivano dall’esterno.

Semplicemente girando una rotellina si può diminuire a proprio piacimento il rumore, abbassandolo o annullandolo del tutto, in modo da potersi isolare. Le cuffiette Knops sono senza fili e non hanno bisogno di batterie ricaricabili o dell’elettricità. Non necessitano di essere collegati ad un’applicazione o allo smartphone e funzionano ovunque. Sono dotati di ben 4 livelli sonori, che possono essere scelti a proprio piacimento e a seconda delle esigenze.

Il progetto è partito dalla piattaforma KickStarter, dove la startup olandese ha presentato l’idea e ha raccolto moltissimi fondi grazie agli utenti. La spinta per la realizzazione dei tappi per le orecchie è nata, come ha svelato il CEO dell’azienda, durante un concerto ad Amsterdam, dove le urla delle persone e la musica troppo alta impedivano di sentire la voce del cantante sul palco.

La campagna di crowdfunding è andata bene e presto gli auricolari Knops saranno in vendita al costo di 58 euro. Le spedizioni partiranno da novembre e, secondo i creatori, ci sono già stati moltissimi ordini da parte di chi non vede l’ora di provare le innovative cuffiette.

Il design di Knops è stato realizzato per rendere i tappi per le orecchie non solo utili, ma anche eleganti. Si può scegliere fra diversi colori, tutti con un design all’avanguardia.

Knops si può sfruttare quando si ha bisogno di silenzio per studiare in biblioteca o nella propria camera, ma anche quando si vuole leggere sui mezzi pubblici senza essere disturbati dalle voci delle altre persone o semplicemente quando si ha bisogno di un momento di relax.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti