Viaggi

Alcatraz: il penitenziario che fece tremare i criminali di tutta l'America

Un viaggio verso l'isola di Alcatraz per visitare il carcere che in passato ha recluso i criminali più temuti di tutta l'America

Fonte: google

Dopo essere stato per molti anni un luogo di reclusione per i criminali più pericolosi d’America, oggi Alcatraz rappresenta una delle mete irrinunciabili per i milioni di turisti che ogni anno affollano le celebri strade di San Francisco.

Questa stupenda città sulla costa occidentale degli Stati Uniti, nonostante una storia relativamente recente e le numerose ricostruzioni seguite a eventi sismici, offre numerose attrattive: da Chinatown a North Beach, dai parchi ai musei dai ripidi tornanti di Lombard Street resi celebri da film e video musicali, fino alla maestosità del Golden Gate Bridge e della Octagon House. Questo e tanto altro ancora in una città fatta a misura di turista grazie al suo eccellente sistema di trasporto pubblico.

Il tour guidato per quest’isola rocciosa che per trent’anni ha ospitato un carcere di massima sicurezza, permette al visitatore di ripercorrerne la storia da metà ottocento ad oggi, rivivendo le fasi più salienti e cruente come ad esempio i numerosi tentativi di fuga registratisi tra gli anni ’30 e ’60 oppure l’occupazione ad opera delle tribù di nativi americani, gli Indians of All Tribes, nel 1969.

La storia

Questo isolotto di roccia (non a caso denominato The Rock) nella baia di San Francisco è meta prediletta per grandi uccelli marini come le sule: questo sarebbe stato il destino di Alcatraz se a metà degli anni 30 non fosse stata costruita una delle prigioni tristemente più conosciute al mondo. Un luogo ricco di macabro fascino, grazie anche alle numerose pellicole che hanno immortalato le gesta, vere o presunte, di coloro i quali hanno cercato (il più delle volte in vano) di fuggire.

A testimonianza del macabro fascino esercitato da questo penitenziario chiuso nel 1963, sono nate molte leggende. Una di queste sostiene che le celle di Alcatraz siano abitate dalle anime dei molti prigionieri che morirono nel carcere senza riuscire a scontare tutta la loro pena.

La vita dentro Alcatraz

Chi arrivava al carcere di Alcatraz era un criminale considerato particolarmente pericoloso per gli atti che aveva commessi e per il rischio di evasione. Non a caso tutti quelli che in passato avevano tentanto la fuga da altre strutture, venivano reclusi direttamente qui dove i sistemi di sicurezza non ammettevano alcuno sbaglio. I carcerati scontavano la loro pena in celle singole molto piccole, gelide e quasi completamente al buio.

Visitare Alcatraz

La visita di poche ore nelle celle che hanno ospitato i criminali più pericolosi degli Stati Uniti è tra le scelte più gettonate tra i turisti della costa occidentale. Proprio per questo è necessario prenotare con largo anticipo (almeno due mesi) per evitare sicure delusioni soprattutto in estate e nei fine settimana. L’isola è visitabile tutto l’anno, a eccezione di Natale e del Giorno del Ringraziamento.

Come raggiungere Alcatraz

Raggiungere l’isola di Alcatraz e visitare il celebre carcere, è facile e veloce. È sufficiente imbarcarsi su uno dei traghetti della Alcatraz Cruises LLC a disposizione dei turisti con viaggi molto frequenti. Bastano poche decine di minuti per solcare i due chilometri di mare che separano l’isola di Alcatraz dalla terraferma.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati