0, 0, 7, 10, 9, 8, 1 trend

L'alcol aiuta la memoria. Lo dice la scienza

L'alcol aiuta la memoria. A svelarlo una ricerca scientifica, secondo cui bere consentirebbe di fissare meglio i ricordi

L’alcol aiuta la memoria. Non è uno scherzo, ma il risultato di uno studio scientifico che ha permesso di capire come gli alcolici agiscano positivamente sulla memoria a breve termine. La ricerca è stata svolta dall’Università di Exeter ed in seguito pubblicata dalla rivista “Scientific Reports”. Nel corso dello studio gli esperti hanno analizzato come la memoria sia stimolata in modo differente in una persona che ha bevuto.

In sostanza i ricercatori sono riusciti a scoprire come la quantità di alcol ingerita sia direttamente collegata alla memoria a breve termine. Tutto ciò che si impara prima di bere, verrà ricordato molto più facilmente, perché l’alcol migliorerà la capacità celebrale e aiuterà a fissare al meglio le nuove informazioni ricevute.

L’esperimento ha coinvolto un gruppo di 88 persone (57 donne e 31 uomini) con un’età compresa tra i 18 e i 53 anni. In un primo momento i volontari hanno dovuto imparare alcune parole, in seguito sono stati divisi in due gruppi. Uno ha bevuto sino a quattro cocktail, mentre l’altro è rimasto a bocca asciutta. La mattina successiva chi aveva bevuto riusciva a ricordare molto meglio le informazioni che aveva ricevuto la sera precedente.

“La spiegazione principale – ha spiegato Celia Morgan, che ha guidato il team di ricercatori – è che l’alcol impedisce l’apprendimento di nuove informazioni e quindi il cervello dispone di più risorse per fissare altre informazioni recentemente apprese nella memoria a lungo termine. L’ipotesi  – ha svelato l’esperta – è che l’ippocampo, l’area del cervello fondamentale per la memoria, consolida le informazioni, trasferendole dalla memoria a breve a quelle a lungo termine”.

Ma non è finita qui, perché sembra che l’effetto sulla memoria sia migliore se la quantità di alcol aumenta. “L’effetto è stato più forte tra coloro che hanno bevuto di più” ha ribadito Morgan. Insomma: il detto “bere per dimenticare” sembra essere stato smentito dalla scienza.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti