Alex Zanardi di nuovo in pista: farà la gara GT al Mugello

Dopo i successi raccolti a Rio 2016, il pilota torna al primo amore

Fonte: Instagram

Alex Zanardi ci sorprende sempre, con la sua continua, manifesta, voglia di fare anche a brevissima distanza dalle Paralimpiadi di Rio. Secondo lui non è troppo presto per affrontare dal 14 al 16 ottobre il ritorno in pista.

Zanardi sarà, infatti, pilota ufficiale e ambasciatore del marchio Bmw nella gara finale della stagione del Campionato italiano GT 2016 al Mugello. La sua ultima gara è stata la 24 Ore di Spa nel luglio 2015, quando ha condiviso il volante di una BMW Z4 GT3 con Timo Glock e con Bruno Spengler.

Dopo quella corsa, il pilota italiano si è dedicato esclusivamente ai preparativi per le sue competizioni paraciclistiche in Brasile, dove ha vinto due medaglie d’oro e una d’argento.

“Siamo felici di avere di nuovo Alex nella nostra famiglia – ha detto il Direttore di BMW Motorsport, Jens Marquardt -. È la prima volta che può gareggiare sulla nostra nuova BMW M6 GT3 e sono certo che gli piacerà molto. In base a tutti questi anni di esperienza di lavoro con Alex, i nostri ingegneri hanno sviluppato le modifiche speciali per la BMW M6 GT3. Non vediamo l’ora di vederlo in pista al Mugello durante i festeggiamenti per il suo compleanno (il 23 ottobre, ndr)”.

“Dico sempre che la mia vita è un privilegio senza fine che mi permette di fare così tante cose e questa stagione ne rappresenta un classico esempio”, ha detto Zanardi. “Potrò ancora una volta avere il privilegio di tuffarmi nella mia prima passione: stare al volante di una grande auto da corsa. Da quando ho visto la bellissima BMW M6 GT3 nell’officina di Monaco, ho sognato di guidarla. E ora BMW mi concede la possibilità di farlo su uno dei miei circuiti preferiti: il Mugello“.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti