Viaggi

Alla scoperta di Lubiana, capitale slovena: come arrivare

Lubiana, capitale della Slovenia: un accenno alla sua affascinante storia e informazioni su come arrivare con l'aereo, l'auto o il pullman

Fonte: google

Città slovena, Lubiana è dal 1991 la capitale del Paese Est-europeo che prende il nome dal fiume che l’attraversa: il Ljubljanica. Caratterizzata da uno stile e un design suggestivo, la capitale della Repubblica Slovena presenta tratti tipici dell’Art Nouveau.

La città, inoltre, è stata influenzata dalle non lontane culture latine, tedesche e slave. Lubiana è una meta facilmente accessibile per noi e per gran parte del resto d’Europa. Non molto distante dall’Italia, la capitale si può raggiungere sia in aereo che in auto, treno e pullman.

Sicuramente, come nella maggior parte delle destinazioni del mondo, è più facilmente raggiungibile via aereo, specie dall’Italia. A Lubiana l’aeroporto è a poco meno di 30 km dal centro città.

Come arrivare

Dall’aeroporto di Brnik, infatti, partono e arrivano molti voli low cost, soprattutto con frequenza stagionale. Se siete alla ricerca di un viaggio pratico e veloce e non siete lontani dal confine tra il Trentino e la Slovenia, vi possiamo raccomandare il viaggio in auto seguendo l’A1 e poi l’autostrada E70 ed E61. Gli assi ferroviari che passano per Lubiana rappresentano un’altra valida alternativa. Quello che ovviamente interessa a noi italiani è il collegamento con Genova, Venezia e Lubiana.

Infine, ultima possibilità che la città slovena ci offre per essere visitata, è data dalle compagnie di autobus Veolia, Florentiabus e Airkona, che mettono a disposizione i pullman da Trieste. In linea generale i mezzi delle compagnie a cui potrete chiedere maggiori informazioni, partono alle ore 14 (nei giorni feriali), alle 18.20 (tutti i giorni) e alle 19:30 il lunedì, giovedì, venerdì e i weekend. Il viaggio ha una durata di due ore.

Posizione geografica e mappa

Nel cuore della terra confinante con la Croazia, l’Austria, l’Ungheria e l’Italia, Lubiana è una capitale che ricopre ben 275 chilometri quadrati della superficie, ai piedi di una grande collina. Influenzata storicamente e artisticamente dai Paesi confinanti, la capitale slovena ha diverse opere importanti degne di nota, come il Castello presente nella parte storica della città. La posizione geografica di Lubiana: si trova in mezzo a tre zone tettoniche e in un territorio sismicamente attivo, questa situazione ha portato la città a subire diversi terremoti.

Clima

La città di Lubiana, come con il resto della Slovenia, possiede un clima continentale che può arrivare a temperature gelide nei primi due mesi dell’anno e raggiungere picchi molto alti nel mese di luglio. Infatti le temperature estreme toccate a Lubiana si aggirano tra i 28 e i 39 gradi.

Storia

Storicamente abitata da cacciatori e pescatori che occupavano numerose palafitte, Lubiana passò un periodo di numerose colonizzazioni da parte di veneti, celtici e in seguito romani. Fu nel sesto secolo che si stanziarono gli Sloveni, che però cedettero spesso agli attacchi dei nemici, passando sotto l’egemonia di diversi regni.

Nel 1918, infatti, ci fu il passaggio dall’impero austro-ungarico a quello dei serbi, sloveni e croati che da lì a poco diedero vita al Regno Jugoslavo. La città però si vide inglobata nell’Italia nella seconda guerra mondiale, evento che precedette quello che sarebbe stato un passaggio di potere tra nazismo e comunismo di Tito, dal quale divenne indipendente nel 1991.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati