Il Crotone copia Banfi e acquista Aristoteles

Il Crotone segue le orme del mitico Lino Banfi ne “L’allenatore nel pallone” e schiera Aristoteles nella nuova rosa

aristoteles al crotone
Fonte: Twitter

 

Il nuovo acquisto del Crotone ha già conquistato tutti i tifosi, calabresi e non: arriva Aristoteles, in una squadra che ha il sapore dell’epica Longobarda guidata da Lino Banfi ne “L’allenatore nel pallone”.

Trentatré anni dopo – e già Crisantemi, superstiziosamente, avrebbe qualcosa da ridire sul numero –  arriva un “real remake” del noto film, ma il cast è leggermente diverso: Davide Nicola, 44 anni, biondo e aitante CT che in comune con Banfi ha solo l’età ai tempi del glorioso film, interpreterà la parte del noto attore pugliese, mentre nei panni di Aristoteles ci sarà l’omonimo Aristoteles Romero, un giocatore venezuelano che ha tutte le carte in regola per essere la nuova perla nera del Crotone.

Il copione? I tifosi sperano che sia molto simile a quello della pellicola del 1984, dove il giocatore verdeoro, acquistato dalla Longobarda per risollevare le sorti della squadra, aveva segnato due gol nell’ultima partita decisiva, per salvarsi dalla retrocessione. Un momento: questa scena l’abbiamo già vista proprio l’anno scorso. L’allenatore nel pallone, Nicola, lo è già stato nel 2016: il CT stava per perdere la seria A nell’ultima difficilissima partita contro la Lazio, dove una vittoria pareva davvero impossibile. Invece, un insolito Nalini segna due gol oltre la rete di Falcinelli e il Crotone rimane con le unghie e con gli artigli aggrappato alla massima serie. Quest’anno, però, nessuno vuole più rischiare e Raffaele Vrenna, novello Borlotti del film con Banfi, vuole in realtà cambiare il copione dell’anno scorso, ispirandosi a quello più glorioso del film di Sergio Martino: pesca l’asso venezuelano e Aristoteles Romero sarà il centrocampista su cui tutti punteranno al Crotone.

Che responsabilità per questo ragazzo di appena 21 anni, già stella della sua nazionale. Ma Aristoteles dovrà “prenderla con filosofia”…e forse Nicola dovrà prepararsi a intervenire in caso di improvvisa saudade da parte del giocatore. Intanto, il web si scatena e consiglia di non acquistare Speroni, e nemmeno Crisantemi a novembre, visto che non portò particolare fortuna alla Longobarda. Per quanto riguarda i reali compagni di Romero, invece, speriamo si comportino meglio dei calciatori che mandarono nel pallone Lino Banfi.

Alle brutte, sarà Nicola, come l’attore pugliese, a condividere il letto con Aristoteles durante le trasferte. In caso gli mancassero le parole, gli suggeriamo questa epica “Ninna Nanna” dal sapore latino, per tranquillizzare la sua stella appena arrivata in Italia: “Ari, Ari, Aristoteles adesso dormirà aqui. Ari Ari, sogna, sogna e speriamo che domenica vuoi segnà, magar, magar…”. Sulla cadenza pugliese, però, il CT torinese dovrà impegnarsi!

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti