Gli amanti di Lecce: c'è il diluvio, ma loro si baciano

C'è il temporale, ma loro, incuranti di tutto, si baciano sotto la pioggia: ecco la foto (virale) degli amanti di Lecce

Fonte: Facebook

C’è il diluvio, ma loro, incuranti della pioggia, si baciano appassionatamente. Sta facendo il giro del web la storia degli amanti di Lecce, che hanno conquistato il favore dei social con il loro amore travolgente.

Gli innamorati sono stati immortalati da un passante, mentre si baciavano durante un nubifragio, lasciandosi andare alla passione invece di ripararsi dall’acqua. Accade a Lecce, dove in una giornata come tante di settembre, la città è stata travolta da un nubifragio. La tempesta si è abbattuta sulle vie della cittadina pugliese e tante persone sono fuggite, trovando riparo sotto i portici o accanto ai portoni.

Tutti tranne i due amanti che, senza alcuna esitazione, si sono posizionati sotto la pioggia battente, scambiandosi un lungo bacio. Un gesto d’amore che ha emozionato i passanti, che hanno iniziato ad applaudirli, travolti dall’emozione per quel gesto. Molti hanno fotografato la scena romantica, fra cui anche Max Favatano, un utente di Facebook, che ha pubblicato la foto sulla sua bacheca.

“Che cos’è l’amor. Mentre tutti dal diluvio si riparano sotto il porticato, una coppia si prende per mano, lentamente, passeggiando arriva sul piazzale e si bacia tra i sorrisi della gente – ha scritto -. Qualcuno applaude, molti fotografano. Ho una sensazione positiva, di libertà. Hanno trasformato un contrattempo in un atto d’amore. Non li conosco, ma li trovo bellissimi”.

Nella foto che correda il post si vedono una donna e un uomo abbracciati sotto l’acqua, completamente travolti dalla forza del loro amore, inconsapevoli, forse, dei brividi che sono stati in grado di creare agli spettatori.

Lo scatto in breve tempo è diventato virale ed è stato condiviso e commentato da migliaia di persone. La coppia, soprannominata “gli amanti di Lecce”, per ora non ha ancora un volto, anche se sui social è già partita la caccia, nella speranza di svelarne l’identità.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti