Tech

Amazon Alexa, l'assistente vocale riconoscerà le emozioni nella voce

Amazon Alexa, l'assistente virtuale del colosso statunitense dell'e-commerce, analizzerà le emozioni nelle voci degli utenti e chiederà scusa per le eventuali incomprensioni

Fonte: Flickr

Amazon Alexa, l’assistente vocale del gigante americano dell’e-commerce, sarà presto in grado di valutare e riconoscere le emozioni nelle voci degli utenti. L’aiutante virtuale domestica di Amazon potrebbe quindi imparare un’arte che alcuni esseri umani devono ancora apprendere e padroneggiare: rilevare l’irritazione di una persona e, di conseguenza, chiedere scusa. Con l’obiettivo di rimanere davanti alla concorrenza di Siri e Cortana, la nuova tecnologia potrà infatti percepire il risentimento o la scontentezza nella voce del fruitore e persino porgere le proprie scuse per le eventuali incomprensioni.

Alexa ha fatto il suo debutto nel 2014 ed è l’assistente virtuale presente all’interno dell’altoparlante Echo di Amazon e delle sue versioni più piccole, Dot e Tap. Questa tecnologia è in grado di ordinare una pizza nel ristorante preferito degli utenti, scaricare una playlist per creare la giusta atmosfera per una cena speciale, consigliare il giusto abbigliamento sulla base delle previsioni atmosferiche, segnalare i tempi di cottura dei cibi e molto altro ancora. Ma Amazon Alexa commette anche alcuni errori ed è qui che la nuova tecnologia dovrebbe intervenire, percependo un cambiamento di emozione nella voce del consumatore.

Il colosso statunitense leader nel settore del commercio elettronico, fondato da Jeff Bezos nel 1994, afferma di aver progettato nuove tecniche di elaborazione del linguaggio naturale per Alexa che consentiranno al dispositivo di riconoscere il tono emotivo nelle voci e permetteranno all’assistente di scusarsi per le eventuali incomprensioni. Alcune fonti affermano che sono allo studio ulteriori miglioramenti grazie ai quali Amazon Alexa sarà in grado di comunicare in maniera ancora più efficace, ricordando le conversazioni precedenti e applicando queste informazioni per le successive interazioni.

L’obiettivo del nuovo sviluppo tecnologico è quello di avvantaggiarsi sulla concorrenza di Siri e Cortana, offrendo una migliore comprensione delle intenzioni dell’utente. I miglioramenti complessivi per la comprensione del linguaggio naturale di Amazon Alexa mirano infatti ad aiutare il dispositivo ad interpretare le richieste ambigue in modo più accurato, applicando la tecnica del calcolo della probabilità. Il sistema integrato di riconoscimento delle emozioni nella voce consentirà così all’assistente virtuale domestica di aiutare in modo ancor più proficuo i fruitori nello svolgimento dei compiti più disparati.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati