Tech

Amazon si sta comprando un aeroporto in Germania?

Amazon, l'aeroporto e Berlino con un centro di smistamento sono le due novità per diventare sempre più leader nel mondo del commercio online

Fonte: Pixabay

Amazon con aeroporto, e a Berlino con un nuovo centro di smistamento. È questa in estrema sintesi la notizia che è stata riportata dalla testata tedesca Sueddeutsche Zeitung. Nel dettaglio pare infatti che il colosso americano stia valutando la possibilità di acquistare lo scalo di Francoforte Hahn che si trova a circa 120 chilometri da Francoforte. . Amazon si sta muovendo ormai in tantissimi settori e sta rinforzando sempre di più la sua struttura logistica. Dopo il suo ingresso nel mondo del cinema a Cannes, ora il nome dell’azienda leader mondiale nella vendita online torna alla ribalta per l’aeroporto e per Berlino con un’operazione strategicamente importante.

La posizione decentrata dell’aeroporto di Francoforte lo rende particolarmente appetibile per i voli cargo. Anche il sito riservato ai trasporti Lloyd’s Loading List mette in risalto come l’aeroporto di Hahn, vicino a Koblenz, sia interessante a livello di voli civili soltanto per le compagnie low-cost come Ryanair, mentre a livello commerciale il suo valore aumenti di molto a causa anche della vicinanza al grande centro di distribuzione e smistamento di Amazon che si trova a pochi chilometri di distanza. Lo stato di salute delle finanze dell’aeroporto di Francoforte non sarebbe ottimale e anche questo potrebbe convincere la proprietà dello scalo a cedere alle lusinghe degli acquirenti statunitensi.

Da Amazon non arrivano nè conferme, nè smentite, ma il leasing di 20 aerei cargo lascia presupporre che l’operazione sia già in fase avanzata. Si tratta della cosiddetta operazione “DragonBoat” e pare che sia stata attivata già da almeno tre anni. Per garantire una vera e propria consegna express, riducendo al minimo gli intermediari, Amazon prevede la realizzazione di una struttura in grado di consegnare i pacchi a casa dei suoi clienti senza l’ausilio dei partner con FedEX, UPS e DHL: una filiera più corta che parta dal magazzino fino a casa di chi ha fatto l’ordine.

Intanto da Berlino arriva un’altra novità. Oltre alle novità sull’aeroporto, a Berlino, infatti, Amazon sta realizzando un nuovo centro di smistamento per velocizzare le consegne a domicilio grazie a corrieri cittadini che si muoveranno a bordo di scooter elettrici e che recapiteranno articoli in due ore dall’ordine secondo gli standard dell’opzione Prime. Con l’aeroporto e Berlino, Amazon sta legittimando il suo ruolo di superpotenza dello shopping online.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati