Sport

Amine: "Il mio lavoro? Cavia per le acconciature di Pogba"

Intervista al compaesano del centrocampista della Juventus che sperimenta i nuovi tagli mettendosi a disposizione del parrucchiere ufficiale Michael: "Paul fa tagli che non tutti possono permettersi, un po' come me. E poi sono sempre disponibile”

I tagli di capelli di Paul Pogba sono ormai diventati famosi ma dietro c'è un vero e proprio lavoro, con tanto di cavia personale che sperimenta le novità sulla propria testa, prima che diventino di tendenza su quella del centrocampista della Juventus e della Francia.

Lo ha rivelato SoFoot che ha intervistato Amine, compaesano del "polpo", che di professione appunto fa lo sperimentatore di nuovi tagli, mettendosi a disposizione del parrucchiere ufficiale Michael.

"Paul fa tagli che non tutti possono permettersi, un po' come me. E poi sono sempre disponibile a sperimentare. La prima volta fu quella delle stelle ma quella che ha avuto davvero successo è stata la pettinatura leopardata. L'abbiamo proposta a Paul che ha subito accettato, anche se ha fatto una modifica".

"Pogba non accetta tutto, a volte inventa e ci sorprende. Mi piace, nella vita bisogna sapersi smarcare – ha aggiunto Amine che ha conosciuto sui campetti del quartiere di Pogba, frequentando i fratelli Florentin e Mathias -. Magari non facciamo entrare nessuno, ma capita che Paul si faccia tagliare i capelli anche in presenza di altri clienti. Per noi resta un ragazzo di Roissy-en-Brie".

Intanto José Mourinho è pronto a tutto pur di portare a Manchester anche Paul Pogba. Dopo il primo no della Juventus a un'offerta da 95 milioni di euro, il Manchester United è pronto a tornare alla carica mettendo sul piatto 115 milioni per i bianconeri – come riporta il Daily Mail – e un quinquennale da 18 milioni netti all'anno per il francese.

L'offerta verrà formalizzata dopo la fine di Euro 2016, ma se le cifre verranno confermate la Juventus difficilmente direbbe di no. Da record anche la somma promessa al giocatore: un contratto di cinque anni a 18 milioni di euro netti.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati