Amir Shah, il Billy Elliot indiano ballerà a New York

Il quindicenne Amir Shah, un talento scoperto casualmente, giunge a New York, dove studierà danza presso una delle scuole più apprezzate oltreoceano

Fonte: Twitter

A notare il prodigioso talento di Amir è stato un ballerino ed insegnante di danza americano, ma di origini israeliane. Il suo nome è Yehuda Maor, ed è stato proprio lui a dar vita ad una campagna di raccolta fondi per permettere al ragazzo indiano di umili origini, di poter giungere in America per studiare danza ed affinare le sue doti.

Le umili origini di Amir

Il giovane Amir ha cominciato a ballare nei sobborghi di Mumbai e aveva solo sei anni. Nessuno si sarebbe mai aspettato potesse diventare un prodigio della danza, ma lui non ha mai smesso di credere in se stesso e nel suo sogno. Amiruddin Shah, per tutti noto come Amir, oggi, infatti, a dispetto di tutto è diventato il nuovo Billy Elliot di origini indiane. Non solo, perché il suo sogno di giungere sui palcoscenici più importanti del mondo, presto potrebbe diventare realtà.

Amir è l’ultimo dei sei figli di un semplice ed umile saldatore di Mumbai. I suoi esordi come ballerino sono stati in occasione di matrimoni o anche esibendosi per strada in balli hip hop. Erano per lui solo dei movimenti naturali guidati dalla sua forte passione per la danza, ma ben poco ancora sapeva di come si chiamassero quei passi o cosa effettivamente fosse la danza. A Vashi, dove viveva, praticamente un sobborgo alle porte di Mumbai, non vi era affatto la conoscenza di grandi pezzi di danza classica, per cui era praticamente difficile che qualcuno potesse dargli insegnamenti di classico. Per di più un uomo che ama danzare non brilla per virilità in tali culture, al contrario.

Arriva poi la Dea Bendata

Tutto però cambia quando la fortuna decide di fargli visita, questa ha il volto e la passione per la danza di un ex ballerino americano, Yehuda Maor, le cui origini sono israeliane. Si trova in India perché gli è stato affidato l’insegnamento di danza presso la Danceworx Academy. Una scuola che ha proprio il compito di far apprezzare l’arte del balletto e della danza in India. Avviene così per caso l’incontro tra Yehuda e Amir che, intanto, si è appena iscritto ad un corso gratuito di danza moderna.

Yehuda nota subito il talento del ragazzo che mostra la sua propensione naturale verso la danza, benché non abbia mai studiato classico. Alcuni movimenti, come rivela in un’intervista, in lui erano del tutto innati. Basteranno pochi mesi, sotto la guida attenta di Maor, per fare di Amir un bravo ballerino, come se avesse studiato danza per anni.

Ma Amir non ha alle sue spalle una famiglia ricca che possa permettergli di studiare danza presso le migliori accademie. Per questo Maor si adopera subito per far vita ad una raccolta, crowfunding, che consentirà al ragazzo di iscriversi alla Jacqueline Kennedy Onassis School dell’American Ballet Theatre di New York. A sostenerlo nel suo sogno, anche Yusuf Hamied, un magnate indiano importante nell’industria farmaceutica che ha apprezzato e deciso di supportarlo solo guardando un suo video su youtube.

TAG:

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti