Ammiratore compra pagina su Libero per ringraziare la Boschi

Un ammiratore misterioso ha comprato una pagina sul quotidiano “Libero” per ringraziare Maria Elena Boschi

Fonte: Facebook

Ha comprato una pagina su “Libero” per ringraziare Maria Elena Boschi e si è firmato semplicemente “G”. L’ammiratore misterioso dell’ex ministro ha affittato una pagina pubblicitaria sul quotidiano per lanciare un messaggio importante alla Boschi. ”Gentile onorevole Maria Elena Boschi – si legge nel messaggio scritto in bianco sullo  sfondo rosso – volevo ringraziarLa come semplice cittadino per quello che ha fatto…Impegno e responsabilità: penso che abbia sopportato tutto e dato tutto in buona fede nell’interesse dell’Italia – ha concluso l’ammiratore -. Sappia che il suo lavoro non è stato inutile”.

Dopo la vittoria del No al referendum e le dimissioni del premier Matteo Renzi, un “semplice cittadino” ha deciso di lanciare un messaggio importante a Maria Elena Boschi, ideatrice della riforma che è stata bocciata, esprimendogli tutta la gratitudine nei suoi confronti.

“Peccato – ha scritto la mattina dopo aver scoperto il risultato del referendum, Maria Elena Boschi -. Avevamo immaginato un altro risveglio: istituzioni più semplici in Italia, paese più forte in Europa. Non è andata così. Ha vinto il no, punto. Adesso al lavoro per servire le Istituzioni. Mettiamo al sicuro questa legge di bilancio. Poi – ha concluso – pubblicheremo il rendiconto delle tante cose fatte da questo Governo. A tutti i comitati, a tutti gli amici e le amiche che ci hanno dato una mano, grazie. Decideremo insieme come ripartire, smaltita la delusione. Un abbraccio”.

Nel frattempo sui social è già partita la caccia al misterioso ammiratore, denominato “mister G”. Chi sarà l’uomo misterioso? Avrà fatto breccia nel cuore di Maria Elena Boschi? Peccato che qualche tempo fa la Boschi aveva affermato di non cercare l’amore e di voler continuare la vita da single: “I miei spasimanti? Non ho tempo per i corteggiatori – aveva svelato in un’intervista -. Ho due fratelli, Emanuele che vive tra Arezzo e Firenze e Pier Francesco che sta in Sicilia. Ogni tanto uno dei due viene a trovarmi. Entriamo in un ristorante e il proprietario mi dice sottovoce con aria complice: abbiamo preparato una saletta. E io: guardi che è mio fratello…. Schiere di corteggiatori? Ma no, non è così. Per essere corteggiate ci vuole tempo”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook

vedi tutti