Andare in bicicletta migliora e allunga la vita (sessuale)

Andare in bicicletta allunga la vita, fa bene all'umore, ma soprattutto al sesso

Che la bicicletta facesse bene alla salute lo sapevamo tutti, ma pochi sanno che non solo allunga la vita, ma migliora anche la sessualità. Pedalare infatti aiuta le prestazioni sotto le lenzuola per vari motivi. Prima di tutto favorisce l’afflusso di sangue, allenando il sistema cardiovascolare. L’erezione maschile, come tutti ben sanno, è determinata principalmente dall’afflusso del sangue al pene. Per questo motivo è importante che il cuore funzioni alla perfezione, considerando che quest’organo, se allenato, pompa il 50% in più del sangue rispetto a chi non fa sport.

Non solo: la bicicletta migliorerebbe anche le prestazioni, come dimostra una ricerca realizzata dall’Università della California che ha analizzato la vita sessuale di due gruppi di uomini: allenati e non. Il primo gruppo di volontari ha utilizzato la bicicletta quattro volte alla settimana, mentre il secondo è rimasto a riposo. Dopo nove mesi, chi faceva sport ha visto aumentare del 30% la frequenza dei rapporti sessuali con il partner.

Andare in bici inoltre permette di rafforzare le gambe, il fondoschiena e la zona pelvica, a beneficio del sesso. “Tutti questi muscoli sono utilizzati attivamente durante il rapporto sessuale – ha spiegato Matthew Forsyth, urologo di Portland -. Quindi, più questi muscoli sono sviluppati, migliore sarà il rapporto stesso”.

Ma non è finita qui perché la bici, è ottima anche nei rapporti con il proprio partner. L’esercizio fisico produce una sensazione di benessere e soddisfazione grazie al rilascio di endorfine. Per questo motivo dopo una pedalata ci si sente più felici e sorridenti. Una ricerca dell’Università di Chicago ha dimostrato come questo atteggiamento aiuti a migliorare la vita sessuale, stimolando l’eccitazione.

Infine andare in bici rende sexy. Dopo lo sport infatti ci si sente soddisfatti e più sicuri di se stessi, un atteggiamento che aiuta a lasciarsi andare e abbandonare ogni inibizione, anche sotto le lenzuola.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti