0, 0, 1, 0, 1, 0, 0 trend

Andiamo a lavorare: la parodia delle Poste della hit di Rovazzi divide la rete

I dipendenti di un ufficio postale hanno realizzato una parodia di Andiamo a comandare di Rovazzi, dividendo il web

Fonte: Facebook

Andiamo a lavorare. Dopo il successo di Andiamo a Comandare di Fabio Rovazzi. Le Poste italiane hanno lanciato una parodia che sta facendo impazzire la rete. Si tratta di Andiamo a Lavorare, una cover divertentissima realizzata dai dipendenti di un ufficio postale di Napoli. Il video è comparso per la prima volta su Facebook in un gruppo ironico, ma in breve tempo è diventato virale e oggi non si parla d’altro dei postini che cantano Andiamo a Lavorare facendo il verso a Fabio Rovazzi.

Nel filmato compare un ufficio postale, con tanto di postamat, sportelli, numeretti e un orologio che scandisce il tempo. Poi gli impiegati sembrano impazzire e iniziano a cantare la hit di Rovazzi, trasformandola in Andiamo a Lavorare. L’iniziativa ha diviso la rete e se qualcuno apprezza il video, trovandolo divertente e ironico, ancora più perché realizzato in un ufficio postale, c’è anche chi invece ha criticato aspramente il filmato e preso in giro i poveri postini.

In particolare il video è stato pubblicato su diverse pagine Facebook dedicate alla musica più brutta. “Un complotto massonico per farci rivalutare l’originale di Rovazzi? Forse” ha scritto qualcuno “Un tentativo di mettere in discussione la supremazia dell’Est Europa nel trash musicale? Possibile. Il peggior video mai visto? Probabile.  Un ulteriore motivo di disprezzo nei confronti di Poste Italiane? Sicuro. Godetevelo. Se ci riuscite”.

Irriverenti e sopra le righe anche i commenti sotto il video: ”Nuova campagna di Poste Italiane?” dice qualcuno. ”No….non ce la faccio a vederla tutta…” gli fa eco qualcun altro. ”È un fake, non vedo la macchinetta del caffè” aggiunge un altro ”Alle Poste si fa proprio tutto tranne lavorare” e infine ”Chi riesce a guardarlo tutto vince una fila di 3 ore allo sportello più vicino”.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@virgilio.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti