Imperdibili

Animali strani in Cina: il Gibbone dell'isola di Hainan

Numerosi sono gli animali in via d'estinzione, il Gibbone di Hainan è uno di questi. Presenti solo 28 esemplari a causa dei problemi di deforestazione

Fonte: Pixabay

La Cina, simbolo dell’esotico per eccellenza, oggi rappresenta un luogo a metà tra il mito e la tecnologia più moderna. Nelle sorprendenti terre d’Oriente, ci sono elementi particolari e inusuali sia per gli occidentali che gli orientali stessi, a partire dagli animali.

Le particolari condizioni climatiche e la morfologia del territorio, fanno si che siano presenti in tutto il territorio cinese numerosi animali rari e sconosciuti, a volte. La maggior parte di questi animali vive in specifiche aree, come montagne o determinate zone geografiche. Tra questi troviamo il Gibbone dell’isola di Hainan. Quest’isola, al largo della Cina continentale, ospita una particolare primate appartenente alla famiglia degli Hylobatidae. Conosciamolo meglio!

Il Gibbone di Hainan

Non si conosce molto la ricca varietà di fauna presente all’interno del territorio cinese. In Cina, e in tanti altri paesi del mondo, esistono numerosi animali, molti dei quali in via d’estinzione, a partire dal Gibbone di Hainan. Le specie in via di estinzione dovrebbero essere salvaguardate per proteggere la fauna locale. Di questo primate sono rimasti soltanto 28 esemplari collocati nei boschi della montagna Fotou Ling, nella piccolissima isola cinese di Hainan.

Questi bellissimi esemplari sono caratterizzati dal loro canto atipico, spesso cupo, fatto di versi gutturali, urla e mormorii. Questi mammiferi acrobatici, a differenza della maggior parte dei primati non presentano una coda, e nonostante ciò sono perfettamente adattati alla vita sugli alberi e raramente scendono a terra.

Il Gibbone dell’isola di Hainan è a rischio estinzione?

La comunità scientifica ha intrapreso una lotta contro il tempo per tutelare questa specie, il cui rischio di estinzione supera persino quello del famoso Panda Gigante. I pericoli maggiori per il Gibbone sono, infatti, la deforestazione e la medicina tradizionale cinese. In particolare, la deforestazione selvaggia dell’isola, necessaria per fare spazio a campi e pascoli, ha ridotto notevolmente la superficie della boscaglia abitata da questi primati. 

A ciò si è aggiunta la medicina tradizionale cinese che, dalla bollitura delle carni del gibbone di Hainan, ricava una sostanza ritenuta tonificante. A questi pericoli reali si aggiungono poi quelli naturali, come epidemie e calamità, che potrebbero azzerare in brevissimo tempo il numero di esemplari viventi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati