Lifestyle

Ansia da informazioni, come prendersi una vacanza dalla tecnologia

L'ansia da informazioni, o fear of missing out (FOMO), rischia di compromettere le relazioni interpersonali. Vediamo alcuni consigli per staccare la spina

Fonte: flickr

Soffrite anche voi di ansia da informazioni? Conosciamo tutti l’importanza del riposo per ricaricare le batterie e riorganizzarsi, ma quanti di noi pensano al relax come un lasso di tempo senza i nostri amati dispositivi elettronici? In effetti, oggi è davvero difficile prendersi una vacanza dalla tecnologia: le informazioni e le connessioni sono costanti, raggiungiamo istantaneamente chiunque, condividiamo tutte le minuzie della nostra giornata, scattiamo migliaia di foto, rimaniamo in contatto con persone che altrimenti avremmo perso di vista decenni fa, facciamo ricerche online e siamo dipendenti dalla correzione automatica.

Alcuni recenti studi sono arrivati a parlare di FOMO (fear of missing out), una vera e propria ansia da informazioni, sottolineando come la nostra costante connessione ai media non è sempre una cosa positiva. La nostra vita è, infatti, troppo spesso ingombra di tecnologia e le nostre relazioni personali rischiano di soffrirne. Ci chiediamo: che cosa succede se ci dimentichiamo qualcosa di importante? E se ci fosse una situazione di emergenza? E così diventiamo troppo vigili e guardiamo in continuazione le notifiche da smartphone in modo tale da essere in grado di rispondere immediatamente. Vediamo quindi alcuni consigli per prendersi una sana vacanza dalla tecnologia.

Per eliminare lo stress da FOMO, è consigliabile mettere il telefono fuori dalla nostra portata visiva e uditiva oppure uscire a fare una passeggiata lasciandolo a casa; sarà molto più facile godersi il momento, liberare la mente dalla dipendenza ed essere presenti al 100% in quello che si sta facendo. Quando si lavora al PC, è bene chiudere tutte le finestre di Facebook, e-mail, notizie, così da potersi concentrare solo sul nostro compito. Al mattino, il controllo della posta elettronica non deve essere il primo atto della giornata: è molto raro che ci arrivino delle e-mail urgenti nel mezzo della notte.

Al fine di combattere l’ansia da FOMO, è utile anche impostare un timer e non prendere in mano lo smartphone o il tablet per una quantità prestabilita di tempo. Un altro consiglio utile per coloro che non riescono proprio ad ignorare uno schermo che lampeggia prevede di mettere il telefono in modalità aereo durante la fase di riposo. Un ulteriore metodo è quello di collegare una suoneria diversa per alcuni individui chiave e rendere silenziosi tutti gli altri. Infine, per combattere l’ansia da informazioni è consigliabile darsi delle regole: solo l’autocontrollo e l’autodisciplina possono concederci una salutare vacanza dalla tecnologia.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati