Imperdibili

Archeologi scoprono la ricetta della birra, ha più di 5000 anni

La birra ha 5000 anni. La ricetta antica della birra apre degli scenari interessanti sullo sviluppo della società nell’antica Cina

Fonte: flickr

La birra risale a 5000 anni fa: la ricetta dell’antica birra è adesso nota agli studiosi. Gli archeologi, attraverso studi effettuati su vasi rinvenuti nella provincia cinese dello Shaanxi, hanno scoperto degli arnesi per fabbricare la birra risalenti ad un periodo compreso tra il 3400 e il 2900 a.C., un’epoca nota come la fine del periodo Yangshao. Mediante l’analisi di questi reperti hanno compreso la ricetta impiegata anticamente per la preparazione della bevanda alcolica.

Jiajing Wang, ricercatore della Stanford University, riferisce che la scoperta abbia acclarato l’effettiva produzione della bevanda in Cina fin da tempi antichissimi. Il team, esaminando i residui presenti nei vasi, ha accertato che la ricetta della birra comprendeva una vasta gamma di piante, incluso il miglio saggina (Panicum miliaceum), le lacrime di Giobbe (Coix lacryma-jobi) e l’orzo. La birra veniva realizzata 5000 anni fa attraverso tre processi: il maltaggio, lo schiacciamento e la fermentazione.

La ricerca ha anche provato che l’orzo veniva utilizzato in Cina circa 1000 anni prima di quanto si pensasse. L’orzo, pertanto, potrebbe essere stato usato per la fabbricazione delle bevande alcoliche prima di essere coltivato per il cibo. La produzione e il consumo di birra Yangshao, inoltre, probabilmente hanno contribuito alla nascita di società gerarchiche nella pianura centrale, la regione conosciuta come la culla della civiltà cinese, giocando quindi un ruolo nello sviluppo della società.

I ricercatori, in un articolo pubblicato dalla National Academy of Science, hanno riferito di aver utilizzato una particolare tecnica, che ha consentito loro di analizzare i residui all’interno dei vasi rinvenuti. Wang e i suoi colleghi hanno scoperto l’antica ricetta della birra esaminando i residui gialli e scrutando la dimensione e la forma dei granuli di amido e dei fitoliti, piccoli pezzi di silicio che si formano all’interno delle cellule vegetali.

La loro analisi ha rivelato l’utilizzo di numerose piante per la realizzazione della birra 5000 anni fa, come il miglio saggina, le lacrime di Giobbe, il giglio, lo yam (tubero simile ad una grande patata), l’orzo e perfino la radice della zucca a serpente (Trichosanthes pilosa). Il tipo di lavorazione dei granuli di amido, inoltre, insieme con l’analisi chimica dei residui, suggerisce che la bevanda sia stata prodotta con metodi noti attualmente.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati