In Argentina il primo matrimonio zombie

In Argentina si è svolta una Zombie Walk con migliaia di persone, terminata con un matrimonio zombie collettivo

Fonte: Instagram

Si è svolto in Argentina il primo matrimonio zombie collettivo. A organizzarlo Telam Ger Berstein, che per primo ha portato nel paese la Zombie Walk. La manifestazione è giunta ormai alla sua 9° edizione celebrata con un matrimonio collettivo davvero speciale. La passeggiata è iniziata da Plaza San Martin terminando nel Parco Thays con le nozze di massa.

La Zombie Walk si svolge ogni anno a Buenos Aires dal 2008. Nella prima edizione furono solo 60 i partecipanti, quest’anno invece oltre 70mila persone si sono travestite da zombie, fra abiti strappati e sangue, per prendere parte all’evento.

“Siamo tutti zombie, alla ricerca della coscienza universale, ma l’evoluzione inizia individualmente”: è questo il messaggio lanciato dalla Zombie Walk. La camminata degli zombie in Argentina ha anche un fine benefico. Serve infatti per raccogliere fondi a favore degli istituti di assistenza pubblici. “I film ritraggono lo zombie come un nemico – ha spiegato Berstein – e questo è un ottimo modo di farci avere paura di noi stessi”.

Secondo l’organizzatore la Zombie Walk “ha cercato di presentare un ritratto critico della società contemporanea – questo perché i tratti tipici degli zombie, come pallore, decomposizione, cannibalismo e camminare senza coscienza, rappresentano –  “una sono una sorta di parodia del cittadino attuale”.

Il fenomeno delle Zombie Walk è nato nel 2001 negli Stati Uniti, a Sacramento, in California. Da qui le passeggiate dei morti viventi hanno invaso tutto il mondo. Fra le più famose quella di Città del Messico, che ha radunato oltre 10mila persone, ma ance quella di Phoenix, in Arizona, con 20mila persone travestite da morti viventi.

Dagli Stati Uniti il fenomeno si è esteso in Canada e Messico, arrivando poi in Australia ed Europa.  Da qualche anno la moda del Zombie Walk è arrivata pure in Italia, dove solo nel 2012 sono state organizzate oltre 14 camminate della paura nelle principali città italiane, fra cui Bologna, Torino, Milano, Roma, Genova, Brescia e Verona.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti