Lifestyle

Arredare casa utilizzando la carta da parati: istruzioni d'uso

Una guida per conoscere la carta da parati. Come si applica, come si pulisce e come si rimuove questo ottimo espediente per arredare la propria casa

Fonte: google

La carta da parati è un elemento decorativo molto indicato per rendere accoglienti alcuni ambienti della casa, oppure per metterne in risalto determinati settori. La carta da parati, però, è un elemento di decoro molto delicato. Perciò, per far sì che quest’ultima faccia bella mostra di sé, bisogna assolutamente sapere come si applica.

Questa operazione può risultare molto difficile. Chi non ha molta esperienza e praticità, può incorrere in numerosi errori. La carta da parati, infatti, necessita di precisione e attenzione. Per questo motivo, onde evitare di commettere sbagli, è consigliabile rivolgersi a un professionista. Quest’ultimo, seppur costoso, vi farà risparmiare tempo ed energie.

Come si incolla

In commercio esistono diversi tipi di carte da parati, per ognuna delle quali è prevista una modalità di applicazione. Se si sceglie quella in vinile, si risparmierà molto tempo perché la colla può essere messa direttamente sul muro. Per le carte da parati tradizionali bisogna tenere presente che più spessa sarà la carta, più forte dovrà essere la colla.

La colla va spennellata con un rullo sulla parete e sul retro della carta, questa volta in quantità minima, senza bagnarla troppo e badando a inumidire anche i bordi. Il foglio di carta va attaccato alla parete lasciando un’eccedenza verso l’alto di circa 5 cm che poi andrà rifilata a fine lavoro con un taglierino. In un secondo momento, si deve far aderire il foglio verso il basso aiutandosi con una spazzola o una spugna: eventuali bolle che potrebbero possono essere rimosse con una spatola.

Una volta coperte tutte le pareti si deve procedere a passare nuovamente il rullo, facendo aderire la colla sulla carta da parati per migliorarne l’adesione. Infine, è necessario rifilare l’eccedenza in alto e in basso con un taglierino. Per evitare problemi, prima di applicare della carta bisogna smontare le placche degli interruttori e rimontarle solo dopo aver rifilato la carta intorno.

Come si pulisce

Per pulire la carta da parati si posso utilizzare una tazza di acqua e una tazza di sapone liquido neutro. I due elementi devono essere mescolati bene prima di essere passati sulla carta. Quest’ultima deve essere solo leggermente inumidita, onde evitare che la carta da parati raggrinzisca e si stacchi dal muro. Una volta asciutta, si può dare una seconda passata aggiungendo al liquido utilizzato un po’ di sgrassatore. Se si desidera un’azione più intensa, si può passare la soluzione sulle pareti un’altra volta ancora, oppure sostituire la spugna con una pelle di daino.

Come si toglie

Se applicare la carta da parati è complicato, rimuoverla lo è ancora di più. Tuttavia, armandosi di pazienza e strumenti adatti, l’operazione può riuscire senza farsi aiutare da un operaio risparmiando così  la spesa della rasatura delle pareti. Bisogna inumidire la carta con una spugna imbevuta d’acqua. Poi, quando la colla si sarà ammorbidita, si deve iniziare a strappare via la carta dai muri, senza dimenticare di essere particolarmente attenti negli angoli.

Nelle parti in cui la rimozione della carta da parati risulta più difficile, è possibile aiutarsi con una spatola metallica, un attrezzo efficace e semplice da usare. Quando le pareti saranno completamente libere, si potrà uniformare la superficie dando una mano di carta vetrata e una tirata di stucco con la spatola.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati