Arriva la bici che pulisce l'aria

La Cina ha annunciato che inizierà a produrre una bici in grado di purificare l'aria e ridurre lo smog

Arriva dalla Cina la bici che pulisce l’aria. Si tratta di una bicicletta in grado di purificare l’atmosfera e capace, secondo i suoi creatori, di ridurre l’inquinamento nelle grandi città. Si chiama SmogFree e il suo funzionamento è molto semplice: inala l’aria sporca, la sottopone ad un particolare trattamento, infine la rilascia nuovamente, questa volta però pulita. Il progetto cinese prevede di distribuire le biciclette tramite il bike sharing, in modo da inviare in giro per le città degli strumenti che possano migliorare la qualità dell’aria e sconfiggere – almeno in parte – l’inquinamento.

E c’è già chi è convinto che l’idea potrebbe funzionare anche in Italia, dove la sharing economy è in crescita e sempre più persone scelgono di muoversi utilizzando la bici. I benefici per la salute d’altronde sarebbero molti e da tempo le autorità stanno studiando un modo efficace per ridurre l’inquinamento.

C’è da dire però che l’idea della Cina non è proprio originale, visto che qualche anno fa dei ricercatori di Bangkok, capitale della Thailandia, avevano presentato un progetto molto simile, denominato Air Purifier Bike. La bici, opera dei designer Silawat Virakul, Torsakul Kosaikul e Suvaroj Poosrivongvanid, era stata presentata come il primo mezzo green in grado di ridurre l’inquinamento urbano.

“Andare in bicicletta significa ridurre il traffico cittadino e non immettere sostanza inquinanti nell’aria – aveva spiegato Virakul, di Lightfog Creativity & Design -. Noi vogliamo dare ancora più valore a ogni pedalata, facendo in modo che la bicicletta possa contribuire ad abbassare l’inquinamento esistente”.

Ma non è finita qui, perché sembra che siano in arrivo anche delle siepi capaci di purificare l’aria nelle grandi città. Si tratta di cespugli, messi a punto dall’università di Surrey, in grado di assorbire le polveri sottili presenti nell’atmosfera. Anche questa idea potrebbe arrivare presto in Italia, con l’introduzione di siepi realizzate con alcuni arbusti anti-smog, come l’agrifoglio, il viburno, il corbezzolo, la fotinia, l’alloro, l’eleagno e il ligustro.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti