Arriva l’estate: i consigli per cani e gatti

Cani e gatti soffrono il caldo persino più di noi. Per questo motivo è necessario seguire una serie di raccomandazioni utili al loro benessere

Fonte: Pixabay

L’estate, pur con i suoi innumerevoli lati positivi, porta spesso a un innalzamento eccessivo delle temperature. Allo stesso modo in cui esso turba noi, crea disagi e malessere anche ai nostri animali domestici, in particolare a quelli ricoperti di pelo, come cani e gatti.

In proposito, gli esperti non mancano di fornire tutta una serie di raccomandazioni per rendere la stagione estiva più tollerabile ai nostri amici a quattro zampe. In realtà, basterebbe un po’ di attenzione e buonsenso per capire quali accortezze attuare. La prima riguarda soprattutto i cani, e consiste nel rimandare le loro passeggiate a momenti diversi dalla canicola. Se l’asfalto scotta, nei negozi per animali sono reperibili appositi scarpette che salveranno il vostro cane da vesciche, ustioni e ulcere sulle zampe.

Viaggi, auto e vacanze

Quando portate il vostro animale in automobile, ricordatevi di non lasciarlo sotto il sole. La macchina, infatti, esposta i raggi solari, incamera una quantità di calore che non può essere espulsa solo con uno spiraglio di finestrino aperto. A questo proposito dobbiamo però ricordare che anche l’aria condizionata, se eccessivamente fredda, risulta dannosa per cani e gatti. Per quanto riguarda le misure da prendere al momento di andare in vacanza, bisogna distinguere nettamente tra cani e gatti.

I felini, infatti, sono più indipendenti e solitari e non soffrono particolarmente la lontananza; pertanto possono essere lasciati a casa con qualcuno che si occupi di sfamarli e di ripulire la lettiera. I cani, al contrario, soffrono moltissimo la solitudine e sarebbe bene portarli sempre con sé: sembra più strutture alberghiere stanno offrendo questa possibilità.

Come gestire cibo e acqua

Cani e gatti affrontano il caldo mangiando meno, pertanto tendono a perdere peso durante il periodo caldo. Questo non deve destare preoccupazioni: meglio ridurre gli svariati pasti a uno solo, da consumare di sera, quando il clima è più fresco. Il cibo umido è da preferire ai croccantini e occorre fare attenzione a non lasciarne troppo nella ciotola, rischiando così di farlo marcire.

È bene inoltre lasciare sempre una ciotola piena d’acqua a disposizione del nostro animale in estate. Il cane, infatti, suda dalla lingua e tende a ritrovarsi molto assetato. Per il gatto, che beve poco, vale a maggior ragione la raccomandazione del cibo umido, il quale contiene più acqua.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti