All'asta la lettera scritta sul Titanic prima del naufragio

La lettera scritta sul Titanic poco prima del naufragio è stata venduta all'asta per una cifra altissima e racconta attimi di vita sulla nave

Fonte: Instagram

Una lettera scritta sul Titanic poco prima del naufragio è stata venduta all’asta per 126 mila sterline. Il documento, nonostante la lunga permanenza in acqua e i tanti anni trascorsi, è ancora leggibile. La lettera si è ingiallita, ma le parole scritte dal passeggero del transatlantico sono ancora chiare. Ad acquistare questo cimelio rarissimo è stato un collezionista inglese che è voluto rimanere anonimo. La transazione è stata gestita dalla celebre casa d’aste Henry Aldridge & Son, che aveva fissato il prezzo di partenza tra le 60 e le 80 mila sterline. L’asta però è andata oltre le aspettative e diversi compratori si sono fatti avanti per conquistare la lettera.

La missiva riporta la data del 13 aprile 1912 e venne scritta poche ore prima della tragedia. A scriverla fu Alexander Oskar Holverson, un ricco commerciante americano che era salito sul Titanic insieme alla moglie (sopravvissuta al naufragio) e viaggiava fra i 1500 passeggeri della prima classe.

Nella lettera Holverson racconta alla madre il viaggio sulla nave salpata dal porto di Southampton verso New York. “Se tutto va bene arriveremo a New York mercoledì mattina” spiega il venditore originario del Minnesota, elogiando i servizi offerti sul mezzo, dal cibo alla musica.

Come hanno fatto notare gli esperti che hanno valutato e analizzato la lettera, Holverson scrive in un inglese sgrammaticato e molto rozzo, raccontando con entusiasmo l’incontro con John Jacob Astor che all’epoca era l’uomo più ricco d’Europa. Il commerciante afferma di averlo conosciuto sul ponte mentre era in compagnia della moglie: “Sembra come ogni altro essere umano anche essendo con i milioni di soldi che ha” si legge. Di lì a poco, il 14 aprile, il naufragio del Titanic avrebbe infranto i sogni di questo passeggero e di moltissime altre persone, scontrandosi con un iceberg. Holverson sarebbe morto nelle gelide acque dell’Oceano Atlantico, mentre al consorte si sarebbe salvata.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti