Attenzione a questo fiume: sembra tranquillo ma nessuno ne esce vivo

The Strid, tratto del fiume Wharfe nello Yorkshire, ha un tasso di mortalità altissimo: sembra tranquillo ma la combinazione di correnti e rocce sottomarine lo rendono letale

Un innocente fiume dello Yorkshire, il Wharfe, ha un tratto che è il più pericoloso e mortale al mondo. nessuno ne esce vivo. Si tratta un restringimento denominato The Strid.

Si trova nei pressi di Bolton Abbey. Chiunque si immerga, non ne esce vivo.

Lo “Strid” ha un tasso di mortalità del 100%. Si tratta di una combinazione letale di correnti velocissime e rocce sottomarine. Chi entra in quel tratto di fiume finisce con l’ essere polverizzato contro le rocce.

Il fiume ha causato la morte di un sacco di persone negli anni ed è stato definito il più pericoloso al mondo non solo per le statistiche quanto per il fatto che la sua pericolosità è mascherata da una apparente calma sulla sua superficie.

Nessuno, vedendo quel tratto, immaginerebbe mai che lì sotto si celano insidie mortali, motivo per il quale in passato tante persone hanno perso la vita.

Si narra che già nel 12esimo secolo il futuro re di Scozia, ancora giovinetto, sia morto cercando di attraversare lo Strid.

In seguito, numerosi sono stati gli incidenti mortali, uno degli ultimi nel 2010 che ha comportato la morte di un bambino di 8 anni, scivolato nel fiume, e di un vecchio che ha perso la vita nel tentativo di salvare il piccolo.

Il professor Carolyn Roberts, del Gresham College, dice: “Spesso sono proprio i fumi più tranquilli ad essere i più pericolosi. Il Nilo è pieno di coccodrilli, lo Zambesi porta direttamente alle cascate Vittoria e le acque del Colorado spingono verso il basso”.

Così pure lo Strid: sembra calmo e innocuo, eppure è mortale. Di sicuro, non è un buon posto per giocare o per nuotare. Siete avvisati.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti