Imperdibili

B52: quali sono gli ingredienti di base e come si prepara

Il B52 è uno dei cocktail più particolari da preparare, scopriamo insieme perché e quali sono gli ingredienti necessari

Il B52 cocktail è originario degli Stati Uniti. Deve il suo nome al bombardiere Boeing B-52, usato nella guerra del Vietnam per lanciare le bombe incendiarie. Questo la dice lunga sull’effetto esplosivo del cocktail. Non si sa esattamente in quale città sia stato creato, alcune voci collocano le sue origini a Malibu, in California, altre a Calgary, in Canada, e altre ancora in un bar di New York City. È un cocktail molto popolare, nato tra la fine degli anni Settanta e i primi Ottanta, è adatto sia come aperitivo sia come dopocena. Il B52 va servito nei bicchierini da shot, i bicchieri grandi non sono indicati.

I suoi ingredienti principali sono il Kahlua, la crema Baileys e il Grand Marnier. Il Kahlua è un liquore messicano, ha un intenso sapore di caffè ed è di colore scuro. Si beve anche da solo, liscio o con ghiaccio, ed è ottimo aggiunto al gelato. La crema Baileys è a base di whiskey irlandese e crema di latte, ed è aromatizzato con mandorle e nocciole. Di colore chiaro, è molto usato nella preparazione dei cocktails e ha un gusto cremoso e dolce. Il Grand Marnier è un liquore composto da una miscela di cognac diversi ed essenza d’arancia, è molto alcolico ed è di colore arancio. Vediamo come usare questi ingredienti per preparare il B52 cocktail.

Ingredienti: 1/3 di Kahlua, 1/3 di crema Baileys e 1/3 di Grand Marnier. Versare nel bicchiere il liquore al caffè. Prendere poi un cucchiaino dal manico lungo (ideale un bar spoon) e posizionarlo sopra il bicchierino con il dorso rivolto verso l’alto. Versare lentamente la crema di whiskey sopra il Kahlua, facendola scorrere delicatamente sul cucchiaino. Procedere nello stesso modo anche con il Grand Marnier. A questo punto avremo ottenuto il B52 cocktail, con i suoi strati di liquore belli evidenti.

La preparazione del B52 è detta costruzione, perché i vari componenti vengono aggiunti uno alla volta e non sono né shakerati né mescolati. Data la sua popolarità molto diffusa, ne sono state create molte varianti, che prevedono la sostituzione di uno o più ingredienti con altri alcolici, dalla Vodka all’Assenzio. Tutte le varianti del B52 cocktail rientrano in quella che è definita Serie B50. Il B52 è un cocktail che si presenta in modo molto scenografico, a strati (è un layer cocktail), con gli ingredienti che restano separati tra di loro. Per rendere questo cocktail ancora più “esplosivo”, si può servire il B52 incendiato, è sufficiente dare fuoco al Grand Marnier.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati