Lifestyle

Bambini e colpi di calore, 10 consigli per evitarli

I bambini sono particolarmente sensibili al caldo ed è opportuno che i genitori prestino particolare attenzione a difenderli dai colpi di calore nelle stagioni più calde

Fonte: pixabay

Evitare colpi di calore ai bambini è una precauzione necessaria per prevenire pericolose conseguenze che potrebbero mettere a rischio la salute dei più piccoli. Nel periodo estivo la temperatura può raggiungere picchi molto elevati e la situazione si complica quando ad essa si accompagna un aumento del tasso di umidità. Queste due condizioni, unite insieme, fanno sì che la temperatura interna del nostro corpo si innalzi in modo repentino, provocando uno stato di malessere generale: nausea, febbre e perdita dei sensi, tra i principali sintomi. Ma perché il colpo di calore è pericoloso soprattutto per i bambini?

Rispetto agli adulti, i bambini hanno una capacità minore di regolare la loro temperatura corporea, in quanto il processo di traspirazione non è ancora del tutto efficace. Secondo l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, è possibile evitare i colpi di calore tramite alcuni importanti accorgimenti. Tenere all’ombra i bambini nella fascia oraria 11-17, quando il raggi solari sono molto intensi, e nel medesimo tempo evitare che pratichino attività fisica sono precauzioni importanti. Il sole è una fonte di vitamina D per i neonati ma, data la loro sensibilità cutanea, è necessario tenerli al riparo dai raggi solari diretti almeno fino al dodicesimo mese di vita.

I bambini adorano il mare e uno dei loro divertimenti preferiti è costruire castelli con la sabbia, motivo per cui è fondamentale cospargere la loro pelle con creme solari protettive anche quando i raggi hanno un’intensità minore: oltre ai colpi di sole, infatti, altri pericoli sono rappresentati da ustioni ed eritemi. Non tutti i bambini amano indossare cappellini o fasce protettive per la testa e per tale motivo quest’ultima dovrebbe essere tenuta costantemente al fresco tramite impacchi con acqua.

Soprattutto in estate, un’alimentazione corretta caratterizzata da verdura e frutta e un adeguato apporto di liquidi sono altri mezzi con cui proteggere i bambini dai colpi di calore. Anche mantenere all’interno della propria abitazione un ambiente ventilato è utile per affrontare il caldo torrido, così come indossare abiti adeguati: evitare il colore nero che attira il sole per eccellenza e privilegiare tessuti traspiranti, come il cotone e il lino, sono trucchi fondamentali per garantire la salute dei più piccoli.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati