Tech

Basta con le password deboli, Microsoft non le accetta più

Sicurezza password: le password deboli sono state bannate da Microsoft per evitare i furti delle credenziali di accesso di milioni di utenti che navigano online

Fonte: pixabay

Password deboli: per una maggiore sicurezza degli account, Microsoft ha deciso di bandire per sempre le password deboli, ovvero quelle password comunemente utilizzate da molti. Già da molti anni si sente parlare spesso di sicurezza delle password: vari siti web hanno cercato di intensificare la sicurezza degli account non accettando le password deboli e costringendo gli utenti ad integrare la stringa con numeri, lettere maiuscole, lettere minuscole e simboli. La sicurezza delle password è un tema fondamentale, in quanto più la password è sicura e più tempo impiega un hacker per scoprirla e utilizzarla per i suoi scopi.

In merito a questa delicata questione, la Microsoft ha deciso di vietare una volta per sempre le password più utilizzate. In base a quanto riportato sul blog ufficiale, dall’articolo si evince che la causa scatenante di questa decisione drastica, è costituita da un recente furto di password da LinkedIn; infatti proprio qualche giorno fa è stata resa nota la notizia che a 117 milioni di utenti del famoso social network, sono state rubate le credenziali di accesso. LinkedIn, appena scoperto il furto di username e password, ha inviato un’email di riconfigurazione della password a tutti i suoi utenti.

Per evitare in futuro altri eventuali furti di credenziali di accesso, Microsoft Azure AD, il servizio che si occupa della sicurezza degli account, ha preso spunto dalla lista nera di password più utilizzate al mondo, che viene pubblicata annualmente da Splash data. In cima alla lista, le password più comuni che vengono facilmente hackerate sono “123456”, “password”, “qwerty” e “Star Wars”. Ovviamente anche se gli utenti non si servono più di queste password per la protezione dei loro account, non sono del tutto al sicuro da furti di credenziali di accesso; per rendere una password difficile da scovare si consiglia sempre l’aggiunta di più caratteri, come accennato in precedenza, come numeri, lettere maiuscole, minuscole e simboli.

Inoltre è sempre consigliabile utilizzare l’autenticazione a due fattori per incrementare il livello di sicurezza: l’autenticazione a due fattori è un sistema che si basa sull’utilizzo di due metodi di accesso, ad esempio password combinata con il telefono cellulare oppure password combinata con impronta digitale. La Microsoft non è l’unica ad essere preoccupata per la sicurezza delle password; infatti recentemente Google ha deciso di rimuovere definitivamente le password e utilizzare l’autenticazione basata sul riconoscimento facciale o sulla scansione delle impronte digitali.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati