Tech

Bimbo di 10 anni hackera Instagram e vince 10mila dollari

Jadi, è divenuto uno dei maggiori hacker di Instagram scoprendo un bug nel sistema di sicurezza, cosa che gli ha fruttato un premio di 10,000$

Fonte: Pixabay

E’ diventato un hacker di Instagram un precoce ragazzino finlandese di 10 anni, trovando un “bug”, ovvero un falla in un sistema di sicurezza , nel noto social, che gli ha permesso di aggiudicarsi un premio di 10,000$.
Il piccolo informatico si chiama Jani, ed abita a Helsinki, non abbiamo altre informazioni su di lui, dato che il padre ha preferito non divulgare troppe notizie per via della giovane età del figlio, che teoricamente non avrebbe neanche dovuto possedere un account Instagram.

La somma di denaro è stata stanziata dal programma Facebook Bug Bounty, molto simile al Security Reward di Google, che prevede premi in denaro per chiunque trovi falle nel sistema di sicurezza dei due social network, Facebook e Instagram, che dal 2012 si sono fuse.
La sede principale di Menalo Park ha confermato che Jadi è l’informatico più piccolo di sempre ad essersi aggiudicato questo premio. Solo nel 2011 il programma ha premiato 800 ricercatori per un totale di 4,3 milioni di dollari.

Il piccolo hacker di Instagram con il suo fratello gemello, aveva già trovato in passato altre falle, ma queste erano di troppo poco conto per giustificare il lauto premio.
Jadi ha dichiarato alla testata finlandese Iltalehti che con la falla trovata avrebbe potuto eliminare i commenti di chiunque, perfino quelli di Justin Biber. Inoltre, ha tenuto a precisare, che il suo sogno è quello di lavorare nella sicurezza informatica, anche se per ora, con i soldi vinti, comprerà una bicicletta . Il padre inoltre ha dichiarato di essere molto sorpreso per la scoperta del figlio e si è detto, inoltre, molto orgoglioso di lui.

Per provare quello che aveva scoperto, il piccolo hacker di Instagram ha contattato lo staff, creando un account fittizio per eliminare il proprio commento, postato sotto una foto caricata nel social network.
Nel 2015 Facebook ha premiato diversi ricercatori con premi per un totole di 936,000$, le falle nel sistema trovate sono state invece 13.000 e 102 di queste sono state considerate particolarmente importanti. Molti informatici adulti partecipano al programma, ma molto spesso non riescono a trovare bug che giustifichino un tale premio, il piccolo Jadi ci è riuscito a soli 10 anni, cosa che ha sconvolto l’intera comunità dei social network, dalle sfere più alte a quelle più basse dei semplici utenti, che tutti i giorni usufruiscono delle piattaforme, cosa che ne rende importantissima la sicurezza e la tutela dalla privacy .

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati