0, 2, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Le bolle giganti (blu e luminose) fotografate in Siberia

In Siberia sono state fotografate alcune sfere giganti e misteriose, comparse all'improvviso nel cielo. Di cosa si tratta?

Fonte: Twitter

Cosa sta succedendo in Siberia? Negli ultimi giorni nei cieli di questo paese sono state avvistate delle bolle giganti, blu e luminose. Le sfere, fotografate nella notte del 26 ottobre, hanno immediatamente scatenato il panico sui social. In tanti infatti sono convinti che si tratti di ufo e della prova che gli alieni esistono e stanno sbarcando sulla Terra.

Il fenomeno è stato registrato con l’arrivo delle tenebre, quando questi “oggetti volanti non identificati” sono comparsi nel cielo. Le bolle luminose sono state fotografate da diverse persone nella zona di Jamalo-Nenec e nell’Artico, dove alcuni ricercatori stavano ammirando l’aurora boreale.

Di cosa si tratta? Le sfere luminose, come già spiegato, hanno causato una certa ansia, soprattutto perché in molti erano convinti si trattasse del segnale di un’invasione aliena. Ma è davvero così? In realtà no e sembra che la spiegazione sia piuttosto semplice.

Le strane sfere luminose infatti sarebbero state provocate da alcuni test missilistici condotti nella zona in quel momento. A spiegarlo è stato lo stesso Ministero della Difesa russo, che ha parlato del lancio di un missile balistico intercontinentale Topol dal cosmodromo di Pleseck in direzione della Kamchatka. A questa esercitazione ne sarebbero seguite altre tre, con il lancio di missili balistici da alcuni sottomarini nucleari.

A spiegare il fenomeno è stato Jonathan McDowell, studioso dell’Harvard-Smithsonian Centre for Astrophysics “In questi casi il combustibile del razzo si espande in una grande bolla del diametro di decine e fino a centinaia di km – ha svelato -, e se la luce solare la illumina nel modo giusto (perché il Sole si trova sotto l’orizzonte dell’osservatore, ma il razzo è abbastanza in alto da “vederlo” ancora), questa bolla risulta visibile”.

“Nello Spazio – ha proseguito lo studioso -, in assenza di una quantità d’aria sufficiente a mischiare le cose, questi fenomeni avvengono in modo molto più simmetrico e matematico di quanto siamo abituati a vedere sulla Terra. Il nostro intuito vacilla, quando lo vediamo muoversi nello Spazio, dove non c’è aria sufficiente a contenerlo”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti