2, 1, 2, 1, 0, 0, 0 trend

Un uomo uccide a morsi il serpente che lo aveva avvelenato

In Brasile un uomo è stato morso da un serpente a sonagli: per salvarsi lo morde a sua volta, uccidendolo

Morso per morso, dente per dente: questo deve essere stato il motto guida di Alvaro Teixeira, assessore brasiliano di Juru, una città dello stato di Paraíba. L’uomo stava camminando nel bel mezzo di un terreno agricolo a cinque chilometri dalla sua città quando ha sentito un colpo alla caviglia, come di una forte puntura. Abbassato lo sguardo, e visto il serpente a sonagli, Alvaro lo ha preso e lo ha morso a sua volta, uccidendolo.

Un gesto quello dell’uomo che ha lasciato tutti stupiti, compresi i lavoratori del personale ospedaliero da cui Alvaro si è recato per ricevere le cure necessarie – il serpente era infatti molto velenoso – che inizialmente non hanno creduto alla sua storia. Solo quando l’assessore di Juru ha mostrato ai medici il corpo esanime del rettile con i buchi dei suoi denti in testa, si sono convinti che quello che aveva raccontato era vero.

Una volta che i medici sono riusciti ad accertare la specie del serpente e il tipo di antidoto che sarebbe servito all’uomo per salvarsi, lo hanno ricoverato in ospedale e iniziato la terapia. Alvaro Teixeira è rimasto in ospedale cinque giorni prima di essere dimesso e dichiarato fuori pericolo, e si è sottoposto a un ciclo di quindici iniezioni per contrastare il veleno del rettile. “È stata tutta una questione d’istinto”, ha spiegato l’assessore una volta tornato a casa, quando i media locali gli hanno chiesto spiegazioni sul suo gesto. Alvaro ha spiegato che, essendo cresciuto in campagna, non ha paura di questi animali, e che ha reagito come fosse stato uno di loro. Adesso l’uomo, nonostante sia stato dimesso dall’ospedale, deve continuare a riposare, tanto che le attività politiche della cittadina di cui è assessore sono state temporaneamente sospese.

Che i serpenti mordano gli uomini quando si sentano minacciati è cosa nota e risaputa, ma che siano quest’ultimi a sferrare l’attacco mortale è senza dubbio una cosa alquanto bizzarra: un precedente famoso – e l’unico di cui almeno si sia a conoscenza – è quello che risale al 2011, quando un uomo completamente ubriaco ha morso il suo pitone. Il rettile fortunatamente è sopravvissuto, anche se è stato operato d’urgenza. L’autore del gesto invece, è stato denunciato.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@vitv.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti