Buffon si dà al vino pugliese: ecco la sua bottiglia

Gianluigi Buffon, il portiere della Juventus e della Nazionale, ha deciso di dedicarsi anche ad un’altra attività: i vini pugliesi.

Lo ha annunciato lo stesso giocatore sulla propria pagina Facebook con questo post, condividendo una foto che ritrae una bottiglia di vino con l’etichetta ‘Buffon’.

Vino BuffonIn poche giorni l’immagine ha raccolto oltre 25mila mi piace, collezionando altresì oltre 1.000 condivisioni e altrettanti commenti.

Quello di Buffon, comunque, non è il primo progetto sui vini che un campione dello sport sposa: ne sono stati precursori altri suoi due illustri colleghi: Iniesta e Pirlo.

Perché, però, Buffon, toscano d’origine, ha deciso di produrre i suoi vini non a casa suma ma in Salento?

Dietro questa scelta c’è  il nome di Fabio Cordella, imprenditore e direttore sportivo giramondo, creatore della Selezione dei Campioni. Uomo di calcio e di affari, appassionato di vini e legatissimo alla sua terra.

Ho pensato – si legge in una nota stampa – fosse un’idea interessante quella di associare il nome di un grande campione ai vini che questa terra riesce a produrre ad altissimi livelli. L’ho proposto a Silvano Martina, manager di Buffon ed in pochi giorni l’accordo era già siglato“.

Perciò, ecco nascere un Primitivo del Salento, un Negroamaro di Copertino e un Rosato in purezza con sopra il marchio ‘Buffon’.

Il progetto, che porta il nome de ‘I Vini dei Campioni’, ha già in produzione altre bottiglie associate a calciatori o ex calciatori come il campione cileno, ex Real Madrid e Inter, Ivan Zamorano, e il campione olandese Wesley Sneijder, anch’egli ex Inter.

Insomma, una terra, quella pugliese, che continua ad attirare l’attenzione per la sua straordinaria bellezza, per i suoi mari e le sue coste, per la sua cucina ricchissima di piatti tipici e da diversi anni produttrice di vini straordinariamente apprezzati.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti