0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Cacciatori di alieni scoprono un portale su Mercurio

Un'immagine della superficie di Mercurio ha suscitato ipotesi sulla possibile presenza di un portale alieno. Ecco di cosa si potrebbe trattare

Fonte: Pixabay

Da quando esiste la possibilità di modificare le fotografie e le immagini in generale la fantasia delle persone non si è più fermata. Fra teorie complottiste e quelle più sensazionalistiche non sappiamo più come reagire di fronte alle notizie. A volte sono palesemente dei ritocchi, altre invece, generano soltanto ulteriori dubbi, ma in alcuni casi non possiamo che prenderne atto, aspettando conferme o smentite.

È questo il caso di quanto avvenuto per una recente immagine comparsa su YouTube. Responsabile di tutto questo è la NASA, una delle più grandi agenzie governative spaziali degli Stati Uniti. Già un altro video della NASA ha fatto avanzare ipotesi sulla presenza aliena su Marte. Pochi giorni fa è stata fatta circolare un’immagine ambigua.

Alieni e cospirazioni

Sul canale YouTube è comparsa un’immagine della NASA che mostra la superficie del pianeta Mercurio. In una zona del pianeta si intravede, piuttosto distintamente, una chiazza ben delineata di forma rettangolare. L’opinione pubblica si è divisa immediatamente tra i complottisti che hanno visto nella forma fin troppo squadrata una sottospecie di portale di un qualche tipo e le reazioni meno allarmate degli altri, che pensano ad una pura casualità.

La superficie del pianeta, come quella di qualsiasi altro, non è affatto liscia, ma presenta delle scabrosità, delle rientranze e delle imperfezioni. È, infatti, altamente probabile che il portale cui fanno allusione i più esaltati non sia altro che una pura casualità. Niente vieta che possa in effetti verificarsi una rientranza nel terreno di quella forma.

Realtà o finzione?

Nonostante questo, non tutti sono della stessa opinione. C’è chi è fermamente convinto della veridicità di questa proposta, chi invece pensa che sia tutto casuale e chi addirittura pensa all’ennesimo ritocco fotografico. Non sono isolati i casi di mitomani che per ricevere anche solo un po’ di notorietà o di attenzioni o anche soltanto per il gusto di sollevare apprensione, mettono in scena ritocchi più o meno riusciti.

È pur vero che stando ai calcoli effettuati, l’ombra proiettata farebbe pensare a un oggetto presente in verticale sulla superficie del pianeta. Ancora non è possibile definire con certezza di cosa si tratta, se di casualità, o di una roccia, o di un cratere. Stephen Hawking ha un’idea precisa per quanto riguarda la presenza degli alieni. Non resta che aspettare delucidazioni.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti