Sport

Camila Giorgi: la giovane promessa del tennis

Camila Giorgi è a tutti gli effetti la tennista italiana più promettente e sulla quale l'Italia fa più affidamento. Scopriamo qualcosa in più su questa giovane promessa

Fonte: wikimedia

Camila Giorgi nasce a Macerata, il 30 dicembre 1991. Nelle sue vene scorre anche sangue argentino, per via delle origini del padre, suo attuale allenatore. Attualmente, insieme a Roberta Vinci, Sara Errani, Karin Knapp e Francesca schiavone è tra le giocatrici italiane di punta nel circuito WTA e la più promettente per gli anni a venire. Scopriamo qualcosa in più sulla sua breve carriera.

Camila prende in mano la racchetta per la prima volta all’età di cinque anni. Dopo la carriera juniores, la Giorgi approda nel tennis professionistico WTA già nel 2006, quando aveva solamente 15 anni. I suoi risultati sono andati, di anno in anno, sempre di più migliorando, entrando per la prima volta nel 2012 nella TOP 100 e facendo registrare, il 27 luglio 2015, il suo miglior ranking WTA, piazzandosi in trentesima posizione. Un mese prima, esattamente il 14 giugno, vince il suo primo torneo, l’UNICEF Open di S’Hertogenbosch, battendo la svizzera Bencic. Al momento rimane la sua unica vittoria in un torneo del ciruito WTA. Prima di questo risultato, Camila era approdata già tre volte in una finale del circuito, uscendone però sempre sconfitta.

Nei tornei del Grande Slam i suoi migliori piazzamenti sono il terzo turno agli Australian Open 2015, gli ottavi di finale a Wimbledon 2012 e agli US Open 2013 e il secondo turno al Rolland Garros 2014 e 2015. In carriera ha ottenuto prestigiose vittorie contro giocatrici di livello come Maria Sharapova, Viktoria Azarenka, Caroline Wozniacki, Flavia Pennetta e Dominika Cibulkova. Inoltre, fa parte dal gennaio 2014 della Squadra italiana di Fed Cup, insieme alle già citate colleghe italiane.

Con Flavia Pennetta ormai ritirata, Francesca Schiavone e Roberta Vinci sulla via del tramonto e Sara Errani e Karin Knapp non più giovanissime, Camila si candida a tutti gli effetti come la promessa del futuro tennis italiano. E’ una delle giocatrici più offensive del circuito, è dotata di un buon dritto e rovescio e una buona velocità, forza e riflessi, ha una prima e seconda di servizio molto veloci e registra costanti segnali di miglioramento nello stile di gioco, facendo ben sperare per il futuro del nostro tennis in ambito femminile.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati