0, 0, 0, 0, 0, 5, 1 trend

Il cane danneggia le auto e finisce agli arresti domiciliari

Ad Asti un cane è stato messo agli arresti domiciliari dopo aver danneggiato alcune macchine

Danneggiava le auto del vicinato e per questo è finito agli arresti domiciliari. Non si tratta però di un bullo, bensì di un cane vandalo che ad Asti, dove vive, è stato colto in flagrante dalle autorità mentre staccava a morsi la targa di una macchina e staccava il paraurti di un’altra. Lui si chiama Achille ed è un cane di grossa taglia. A detta di tutti è buonissimo e dolce, tenero con i bambini e particolarmente docile. Quando vede un’auto però in lui scatta qualcosa e Achille diventa un’altro.

La voglia di assalire il veicolo diventa irrefrenabile e il cane si scaglia contro i mezzi, danneggiando la carrozzeria, staccando paraurti e targhe. Il vandalo a quattro zampe, solitamente chiuso in un giardino salta il cancello di casa ogni volta che vede passare una macchina, per inseguirla e fare qualche danno.

L’ultima volta il proprietario di un veicolo ha chiamato la Polizia Municipale di Asti perché il cane si era avventato sulla sua automobile e lui non sapeva cosa fare. “Quando siamo arrivati ha puntato il parafango della nostra macchina – hanno spiegato gli agenti -. Poco prima aveva staccato di netto la targa di un’altra macchina e il proprietario non sapendo che fare ci aveva chiamato”.

Colto sul fatto Achille è stato riportato a casa dalla Polizia Municipale, che ha multato il suo proprietario, per non aver controllato il cane e per i danni arrecati agli altri veicoli, ma soprattutto ha costretto il cucciolone agli arresti domiciliari. Secondo le disposizioni delle forze dell’ordine infatti il cane dovrà rimanere unicamente in casa e non potrà più uscire in giardino, dove per lui è semplice scappare in strada ogni volta che vede passare un’auto.

Non è la prima volta che un cane finisce agli arresti domiciliari per volere della Polizia Municipale. La misura cautelare in passato è stata utilizzata più di una volta nei confronti di cani, soprattutto se di piccola taglia, che avevano morso persone. Qualche tempo fa era toccato anche a Sally, il Jack Russell di Cinzia Monteverdi, amministratore delegato de Il Fatto Quotidiano.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti