Cane o gatto? La nuova star del web fa discutere tutti

La foto di una creatura alquanto bizzarra sta facendo il giro del web: tutti si domandano se si tratti di un cane o un gatto. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Twitter

Si chiama Atchoum ma non si sa bene se sia un cane o un gatto. Questo per via del suo aspetto un po’ strano e bizzarro. La foto dell’animale è stata postata su Twitter da un utente che ha fatto aprire un acceso dibattito tra i followers. La domanda che tutto il web si pone è: “gatto o cane?” Al pubblico l’ardua sentenza!

C’è chi in modo serio ha tentato di indovinare, chi, invece, ha risposto al quesito scherzando. Così c’è stato chi ha scommesso che sia un gatto per via della forma degli occhi. D’altronde gli occhi sono lo specchio dell’anima e di conseguenza non mentono mai! C’è chi, invece, scherzando, abbia detto sia un gufo! Chi, infine, ha affermato che sia probabilmente un “Cog dat“, ovvero un bell’incrocio tra cane e gatto! Purtroppo non è nè un cog dat nè un cane. Vediamo, invece, di cosa si tratta.

Atchoum: il persiano un po’ cane un po’ gatto

La verità è che Atchoum è un bellissimo quanto stranissimo gatto.E’un persiano con ipertricosi. Così si legge dalla sua pagina Instagram che vanta ben 163 mila followers e oltre mille foto postate dal suo fortunatissimo padrone. Ebbene sì, ha l’ipertricosi e ciò spiega il numero eccessivo di peli tali da renderlo tanto strano quanto particolare.

Atchoum e l’ipertricosi

Si parla di ipertricosi, infatti, quando il soggetto in questione presenta un numero spropositato di peli sul corpo. In genere tale problema riguarda il sesso femminile (detto anche irsutismo) e il genere umano, ma può interessare anche gli animali come testimonia Atchoum, il gatto persiano che ha spopolato sul web.

La causa di questa quantità eccessiva di peli? Ovviamente l’ipertricosi è dovuta a problemi ormonali del corpo. Un alto valore di TSH (acronimo inglese di thyroid-stimulating hormone) causa proprio un’eccessiva crescita di peli sul corpo. L’ormone tireostimolante determina e regola, infatti, sia nell’uomo che negli animali il numero dei peli.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti