7, 18, 3, 0, 1, 1, 0 trend

I cani comunicano con le espressioni. Lo dice la scienza

I cani hanno le espressioni facciali. A svelarlo una ricerca scientifica secondo cui gli animali comunicherebbero in questo modo con gli umani

I cani comunicano con le espressioni del muso. A svelarlo una ricerca scientifica che sembra confermare quello che i padroni pensavano da tempo: fido è in grado di assumere delle espressioni che testimoniano il suo stato d’animo, comunicandole agli umani. La ricerca è stata svolta dai ricercatori dell’Università di Portsmouth, in Gran Bretagna, e pubblicata sulla rivista “Scientific Reports”. Per gli studiosi i cani conoscerebbero alla perfezione la comunicazione non verbale e la utilizzerebbero spesso per interagire con i loro padroni.

Ma c’è di più: sembra che queste espressioni non abbiano nulla a che fare con la richiesta di cibo, ma siano più che altro volte a coinvolgere maggiormente l’umano e a spingerlo ad interagire con il cane. Lo studio ha preso in esame 24 cani di razze diverse e con un’età compresa fra 1 e 12 anni. Agli animali è stato chiesto di interagire con uno scienziato in quattro differenti situazioni. Nella prima il ricercatore era rivolto verso di loro, nella seconda invece dava loro le spalle. Entrambe le possibilità sono state ripetute una volta con il cibo e un’altra senza. Quando si sono trovati davanti un umano, i quattro zampe hanno prodotto moltissime espressioni facciali (due volte più del solito). Fra queste c’è anche quella, che tutti conosciamo bene, in cui sgranano gli occhi sembrando dei cuccioli indifesi.

“I risultati sembrano supportare la prova che i cani sono sensibili all’attenzione degli uomini e che quelle espressioni sono tentativi attivi di comunicazione, non solo dimostrazioni di emozioni – ha spiegato la dottoressa Juliane Kaminski, esperta di cognizione canina dell’Università inglese -. Sapevamo che i cani domestici prestano attenzione a quanto attento sia un umano. In studi precedenti per esempio avevamo scoperto che i cani rubano cibo più spesso quando gli uomini hanno gli occhi chiusi oppure sono voltati di spalle. I cani addomesticati hanno una storia unica: hanno vissuto al fianco degli uomini per 30mila anni e in questo periodo di tempo la selezione sembra aver incrementato l’abilità dei cani di comunicare con noi”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti