0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

A Capodanno andate all’estero. La proposta choc del Comune di Roma

Sul sito ufficiale del Comune di Roma è comparso un messaggio in cui si consigliava ai romani e a tutti i turisti di trascorrere il Capodanno all’estero anziché nella Capitale

A Capodanno andate all’estero. La proposta del Comune di Roma
Fonte: Twitter

 

Sembra assurdo, eppure è accaduto davvero. Sul sito istituzionale del Comune di Roma è comparso un articolo in cui si consigliava ai romani (e non solo) di passare all’estero il Capodanno, anziché nella Capitale. Tutto parte da un annuncio molto particolare comparso nella sezione “Turismo” del sito ufficiale di Roma Capitale. “L’ultimo giorno dell’anno si avvicina – si legge nell’articolo – . È ora di cominciare a programmare un viaggio interessante e divertente per poter passare un Capodanno unico. Ecco alcune mete che abbiamo selezionato per voi”. A corredare il tutto un’immagine di Las Vegas, che rimanda ad un link in cui sono presenti diverse proposte per passare il capodanno all’estero. A proporre le mete l’agenzia di viaggi privata 20th Century Travel.

A denunciare il fatto è stato il vice segretario PD, Luciano Nobili: “Io non so se ci potete credere – ha scritto sui social -. Ma in tutto questo, dopo quello che abbiamo visto in sei mesi di Virginia Raggi sindaco, sul sito istituzionale del Comune di Roma, invece di promuovere il Capodanno nella Capitale si pubblicizzano viaggi per l’ultimo dell’anno nelle altre città del mondo – ha proseguito Nobili postando anche degli screenshot per provare ciò che diceva -. Con tanto di listino prezzi e i riferimenti di agenzia viaggi di qualche amico. Ora va bene che per lei esiste solo il blog di Grillo ma non pensavo che si sarebbe mai potuti arrivare ad una simile vergogna. E se non ci credete, questo è il link”.

Dopo la bufera scoppiata sui social, il Comune di Roma ha fatto sapere che si tratterebbe di un errore tecnico. L’offerta dei viaggi per Capodanno, organizzata dall’agenzia 20th Century Travel, sarebbe riservata esclusivamente ai dipendenti di Roma Capitale e sarebbe finita sulla pagina Turismo per sbaglio. Si tratterebbe dunque di un errore e non di una provocazione, come si era pensato all’inizio, della sindaca Virginia Raggi.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti