Carlo, genio del computer morto a 15 anni: primo beato 2.0

Carlo Acutis era un ragazzo esperto di computer e molto religioso

Carlo Acutis era un ragazzo esperto di computer e molto religioso. È morto nel 2006 a 15 anni per una leucemia fulminante. Proprio lui potrebbe essere il primo caso di santità 2.0.

Il processo di beatificazione è appena partito: saranno presentati un libro e un documentario che lo raccontano come “un adolescente del nostro tempo”, ma non solo. “Era un ragazzino come gli altri – dice la madre Antonia a Corriere.it – ma al tempo stesso mostrava qualità, energia e carisma fuori del comune”.

Carlo andava a messa tutti i giorni e recitava il rosario. Faceva volontariato alla mensa dei poveri, era catechista e giocava a calcio.

Due mesi prima di morire, quando non era ancora malato, aveva registrato un video, ritrovato dai genitori molto tempo dopo: “Sorridendo diceva di essere pronto alla morte e chiedeva di essere sepolto ad Assisi“. Il processo di Beatificazione dovrà esaminare alcuni episodi che potrebbero essere considerati miracoli.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti