0, 0, 0, 1, 1, 3, 0 trend

Chapecoense, lo struggente e inquietante tatuaggio delle mogli

La moglie di Cleber ha raccontato l'aneddoto in un'intervista

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

La tragedia della Chapecoense ha colpito al cuore tutto il mondo del calcio, e si moltiplicano con il passare dei giorni le drammatiche testimonianze e gli inquietanti aneddoti delle persone coinvolte nella sciagura.

La moglie del capitano Cleber, morto nell’incidente, ha rilasciato un’intervista struggente al quotidiano spagnolo As, dove rivela che il club sta aiutando le compagne dei calciatori con l’aiuto di un pool di psicologi: “Voglio vedere mio marito, soltanto questo. Ho detto ai miei amici che vorrei cantare la canzone che mi chiedeva quando voleva che cantassi per lui e per i suo compagni. Voglio cantarla un’ultima volta. Ogni volta che ci vedevamo per una grigliata, me la chiedeva e la canterò per lui, un’ultima volta”, ha raccontato Rosangela Loureiro.

“Siamo tutti uniti, una famiglia aiuterà l’altra – ha spiegato la donna, raccontando poi un particolare e inquietante aneddoto -. Tredici coppie dovevano andare insieme in vacanza a Punta Cana il 9 dicembre, dopo il match, e noi donne ci eravamo promesse di tatuarci sulla spalla il viaggio: un cuore tracciato da un aereo. Non sapevamo niente di quello che poi sarebbe successo, l’aereo rappresentava semplicemente il nostro viaggio…”.

Rosangela ha poi postato su Instagram una foto del tatuaggio.

TAG:

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti