Tech

Che cosa sono le smart city, come funzionano e dove si trovano

Le smart city rappresentano l'ultima tendenza in fatto di pianificazione urbanistica tesa a migliorare la qualità della vita. Ecco come funzionano e dove sono le città più "intelligenti"

Fonte: flickr

Di smart city parlano ormai in parecchi. In politica, ad esempio, si utilizza questo concetto per illustrare nuove strategie di sviluppo urbanistico, finalizzate a migliorare l’architettura, la mobilità e le infrastrutture delle metropoli. Tuttavia, anche se l’idea di smart city si fonda sull’impiego di tecnologie moderne, la “città intelligente” è molto più di una “città digitale”. Una metropoli si considera “smart” quando gestisce in modo innovativo le sue risorse economiche e ambientali, le politiche abitative e i trasporti, le relazioni tra le persone e i metodi di amministrazione.

Dal punto di vista ambientale, le smart city puntano su uno sviluppo urbanistico eco-sostenibile, utilizzando la tecnologia per ridurre l’inquinamento o per generare energia alternativa. A Londra, ad esempio, nel quartiere di Canary Wharf e nel centro commerciale Westfield, viene impiegata la tecnologia Pavegen, che trasforma in energia elettrica i passi delle persone sulla pavimentazione. Città del Messico, invece, è stata una delle prime città del mondo a sperimentare l’utilizzo di pannelli ”mangia-smog” sulle facciate degli edifici, per ridurre l’inquinamento.

Tra le città più ”intelligenti” ci sono naturalmente anche quelle che investono su forme di mobilità sostenibile. Alcune capitali europee, come Amsterdam, Parigi, Copenaghen e Stoccolma, incentivano il bike e il car sharing e le auto elettriche. Bogotà sta progettando di ridurre il traffico e l’inquinamento attraverso la creazione di una flotta di taxi elettrici, ricaricati da apposite pensiline fotovoltaiche. Le grandi metropoli statunitensi (ad esempio Boston, New York, Seattle e Washington) puntano invece sul miglioramento del trasporto pubblico.

Tra le smart city figurano inoltre quelle città in cui una governance attenta, da parte delle istituzioni, e un elevato livello di produttività rendono migliore la vita degli abitanti. In Italia, Milano e Bologna sono le città migliori per quanto riguarda la vivibilità urbana e la qualità dei servizi offerti ai cittadini. Tra le metropoli europee, invece, il podio spetta a Berlino, città all’avanguardia nell’ambito occupazionale e creativo, in particolare per le politiche giovanili. Segue poi Barcellona, con il suo 22@Barcelona, un distretto innovativo, famoso per le start up di successo che vi sono nate. La città più smart dal punto di vista amministrativo è infine Helsinki, dove i cittadini hanno accesso a qualsiasi genere d’informazione, in totale trasparenza.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati