Imperdibili

Che differenza c'è tra farina 0 e farina 00

Che differenza c'è tra farina 0 e farina 00? E' una domanda a cui bisogna saper rispondere perchè non tutte le farine sono uguali: attenzione nella scelta

Fonte: flickr

Che differenza c’è tra farina 0 e farina 00? Non tutti sono in grado di dare una risposta. Si sa per certo che la farina 00 è ideale per la preparazione di torte, mentre la farina 0 viene acquistata quando si vuole preparare in casa una bella pizza. In realtà non è questa la differenza, ma una differenza esiste e non è abissale come si vuole pensare: dipende dal contenuto di ceneri. Se si brucia la farina a temperature elevate, tutti i componenti contenuti vengono distrutti, rimangono presenti solo i sali minerali che non bruciano, al contrario di enzimi, amido ecc. che vanno in fumo. E’ proprio il contenuto di questi sali minerali a classificare le farine.

Il chicco del grano è costituito da una parte esterna che è la crusca e una parte interna che è detta mandorla. Questa parte è costituita da amido, proteine e sali minerali. Questi ultimi tendono a diminuire verso il centro del chicco, mentre la presenza aumenta all’esterno. Alla domanda che differenza c’è tra farina 0 e farina 00 bisogna rispondere che è tutta una questione di “lavorazione”. In realtà è vero che il pane è bianco e soffice, ma alla fine andiamo a mangiare davvero qualcosa di nutriente e salutare per il nostro organismo?

La farina 00 è molto raffinata. Alla fine della lavorazione vengono eliminate molte sostanze a livello nutrizionale e rimane solo l’amido che contribuisce ad aumentare la glicemia e provocare problemi ai diabetici. La farina 0 è meno raffinata e contiene anche una bassa percentuale di crusca. Rispetto alla precedente è sicuramente migliore, ma ancora con un contenuto nutrizionale ridotto. Abbiamo visto che differenza c’è tra farina 0 e farina 00 dal punto di vista merceologico, ma dal punto di vista qualitativo?

Anche in questo caso la differenza è minima. Si tratta sempre della stessa miscela di grani, la differenza dal punto di vista qualitativo è che la farina 0 ha più proteine e si estende con più facilità. Infatti non a caso viene utilizzata principalmente nella preparazione di pizze, calzoni, panzerotti. La farina 00 viene consigliata per confezionare dolci, visto che si presenta più bianca. Inoltre è molto usata per stendere la sfoglia e fare la pasta all’uovo. Dovendo scegliere, la migliore farina in commercio è quella integrale, che è il risultato della macinatura del chicco del grano senza subire nessun trattamento, non è bianca, ma è molto salutare.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati