Imperdibili

Che differenza c'è tra mitosi e meiosi in chimica molecolare

Che differenza c'è tra mitosi e meiosi? Entrambi sono processi alla base della riproduzione delle cellule ma hanno risultati e funzioni diverse. Vediamo insieme quali

La differenza che c’è tra mitosi e meiosi è tra le domande più gettonate tra i banchi di scuola. Ed è forse la vera domanda da un milione di dollari perché gli studenti rimangono spesso perplessi e confusi davanti ai due processi fondamentali della biologia. Per comprendere la differenza che c’è tra mitosi e meiosi, partiamo subito col dire che sono entrambi meccanismi che consentono la divisione cellulare ma lo fanno con fasi e con risultati ben diversi.

Nel dettaglio, la mitosi è un processo di divisione cellulare asessuata in cui da una singola cellula madre si originano due cellule figlie aventi gli stessi geni. Per arrivare ad un tale risultato, la prima fase della mitosi prevede la duplicazione del nucleo della cellula e la contemporanea duplicazione dei cromosomi, e quindi del DNA, che daranno origine a coppie di cromatidi fratelli. Nella fase finale della mitosi i cromatidi fratelli si separeranno, migreranno in direzioni opposte e verranno racchiusi all’interno dei nuovi nuclei. Il risultato sarà la formazione di due cellule contenenti la stessa informazione genetica.

La meiosi viene invece definita come un processo di riproduzione sessuata perché ha luogo negli organi riproduttivi. Le fasi della meiosi sono identiche alla mitosi ma ripetute per due volte: questo porta alla formazione di ben quattro cellule diverse tra loro. Nella prima fase meiotica i cromosomi vengono duplicati per fomare coppie di cromosomi omologhi che invece di separarsi subito vanno incontro al processo di crossing over, in altre parole si scambiano porzioni di DNA. Dopo lo scambio, i cromosomi si separano dando vita a due cellule figlie che subiranno una seconda divisione, per cui si formeranno in totale 4 cellule aploidi, cioè con corredo cromosomico dimezzato.

Le cellule aploidi sono i gameti che, nell’uomo e nella donna, corrispondono rispettivamente a spermatozoi e ovociti che grazie alla fecondazione uniranno il proprio corredo cromosomico. E’ facile intuire che la differenza che c’è tra mitosi e meiosi è fondamentale perché porta a funzioni diverse. La mitosi consente la riproduzione di organismi unicellulari come ad esempio i batteri o i lieviti, ma consente anche la riproduzione delle cellule somatiche (cellule del corpo) favorendo il rinnovamento cellulare. La meiosi invece è determinante per la variabilità genetica e per la formazione di nuovi individui.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati