Chi è Antonia Klugmann la nuova giudice Masterchef

La giura di MasterChef quest'anno sarà stravolta da una nuova presenza. Scopri il motivo dell'abbandono di Carlo Cracco

Fonte: Instagram

MasterChef è un programma di grande successo. Possiamo dire tranquillamente che si tratta del format di punta della produzione Sky. L’idea originale nel corso delle varie edizioni ha ottenuto pochi cambiamenti. L’anno scorso al trio consolidato di giudici formato dai terribili Carlo Cracco, Joe BastianichBruno Barbieri si è aggiunto lo chef partenopeo Antonino Cannavacciuolo. La prossima edizione però sarà stravolta nuovamente. Carlo Cracco ha deciso di abbandonare la trasmissione.

Il motivo è semplice. Il suo ristorante milanese sta per spostarsi e di conseguenza si amplierà ulteriormente. Inoltre, deve occuparsi della versione italiana di Hell’s Kitchen. Insomma troppi impegni e poco tempo a disposizione. La produzione allora ha cominciato a guardarsi intorno per capire chi avrebbe potuto sostituirlo. Si sono resi conto che un tocco di rosa non avrebbe guastato.

Antonia Klugmann

A marzo il suo nome stava già circolando ma lei aveva un po’ frenato l’entusiasmo iniziale. Si tratta di un impegno notevole e temeva di non poter rendere al 100%. La chef, originaria di Argine di Vencò, a Dolegna del Collio (Go), alla fine ha deciso di accettare e di partecipare a MasterChef. Questo è l’ennesimo riconoscimento ottenuto dalla professionista. Proprio quest’anno per lei si è aperto con la menzione di donna chef dell’anno per la Guida dei Ristoranti dell’Espresso 2017.

Dopo aver conseguito la maturità classica sceglie di frequentare giurisprudenza. Tuttavia la passione per la cucina prevale sugli interessi per il diritto e alla fine decide di iscriversi alla scuola di formazione teorica e pratica di cucina Altopalato. Di lì  a poco viene assunta dal Harry’s Grill, noto locale delle sue zone.

I suoi successi

Giunge in finale nel 2009 al concorso Miglior chef emergente sezione Nord. Quindi l’anno successivo vince il torneo indetto dalla Prova del Cuoco sempre per esordienti del settore. Viene quindi invitata in qualità di relatrice per un laboratorio di gusto tenuto da Paolo Marchi per Ein Prosit a Tarvisio. Inoltre diventa presenza costante nei convegni di Identità Golose.

Amante dell’elemento vegetale, coltiva un proprio orto e tende ad inserire sempre ingredienti prodotti in questa maniera. Gran perfezionista con buona probabilità darà filo da torcere agli aspiranti MasterChef e non farà rimpiangere lo chef Cracco.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti