3, 2, 0, 4, 4, 2, 0 trend

Chi è Ivanka, la figlia di Donald Trump

Ecco chi è Ivanka Trump, la figlia di Donald Trump, considerata una delle donne più potenti d’America

Moglie, madre, ma soprattutto consigliera dell’uomo più potente d’America. Ivanka Trump è la vera first lady accanto a Donald. 35 anni e un ruolo di primo piano nell’azienda di famiglia, Ivanka è la vera regina di casa Trump e, al contrario della matrigna Melania, non ha sbagliato mai una mossa nella corsa alle presidenziali del padre.

Incinta del suo terzo figlio durante la campagna elettorale, ha viaggiato per gli Stati Uniti per promuovere l’elezione di Donald Trump come Presidente alla guida del paese. Ivanka d’altronde è instancabile e, al ruolo di vicepresidente nella multinazionale dei Trump, alterna quello di filantropa, madre e moglie amorevole.

“Mio padre sostiene il femminismo – aveva svelato durante uno dei suoi tanti discorsi sul palco, difendendo il padre dalle accuse di sessismo – Politici che parlano di parità di stipendio quando mio padre lo ha messo in pratica nella sua compagnia durante la sua intera carriera. Le politiche che permettono a una donna con figli di crescere professionalmente dovrebbero essere una normalità più che una novità”.

Prima di divenire vicepresidente della Trump Organization, Ivanka è stata anche una modella, posando per varie riviste e sfilando per alcuni fra gli stilisti più famosi. Ha creato una linea di gioielli e una di abbigliamento, nel frattempo si è laureata all’University of Pennsylvania in Economia con lode.

Nel 2009 si è sposata con Jared Kushner, ricco uomo d’affari ebreo. Per amore del marito si è convertita all’ebraismo e ha avuto da lui tre figli: Arabella Rose, nata nel 2011, Joseph Frederick, arrivato nel 2013 e infine Theodore, nato nel marzo 2016.

Contrariamente al padre, Donald Trump, Ivanka sembra unire tutti e negli Stati Uniti è amatissima. Il suo profilo Instagram è seguitissimo con ben 2 milioni di follower. “So che sono Ivanka Trump e che il mio non è solo un nome – ha svelato qualche tempo fa in un’intervista -. Trump è un marchio e deve avere qualcosa di “classico” e chic che lo differenzi da tutto il resto: che si tratti di acquistare una borsetta, un paio di scarpe, un gioiello, di dormire nei nostri hotel o di giocare a golf nelle nostre proprietà, perfino di acquistare un appartamento nei nostri condomini”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti