1, 3, 10, 20, 5, 15, 4 trend

Chuck Norris ha 2 infarti in 45 minuti, ma riesce a sopravvivere

Chuck Norris è stato colto da un malore mentre si trovava a Las Vegas. L'attore ha avuto due infarti in 45 minuti, ma è sopravvissuto

Chuck Norris è stato colpito da due infarti in 45 minuti, ma ce l’ha fatta ed è sopravvissuto. A rivelarlo “Radar Online”, secondo cui il malore sarebbe avvenuto qualche settimana fa, ma la notizia sarebbe trapelata solamente in questi giorni.

I fatti sono accaduti nella notte fra il 16 e 17 luglio, mentre l’attore era a Las Vegas con la famiglia. Chuck Norris si trovava in Nevada per assistere ai campionati del mondo delle “united fighting arts”, la cui federazione è stata fondata proprio da lui.

Secondo quanto rivelato da alcune fonti, la star di Walker Texas Ranger è stata “molto vicino alla morte, ma il suo fisico l’ha sostenuto, nonostante l’età avanzata”. Norris ha 77 anni, è stato 7 volte campione del mondo di Karate Shotokan e il primo occidentale a conquistare la cintura nera 8° Dan di taekwondo.

Durante il malore l’attore si trovava insieme alla moglie Gena O’Kelley. “Tutto è successo molto velocemente – ha spiegato –. Sembrava la scena di un film, ma era tutto vero”. Secondo quanto svelato da “Radar Online”, Chuck Norris sarebbe stato colpito dal primo infarto mentre si trovava nella sua suite al Tonopah Station Hotel.

L’attore si stava facendo la doccia e sarebbe stato soccorso prima dalla moglie, poi dai paramedici. Grazie all’utilizzo del defibrillatore le condizioni di Norris si sarebbero stabilizzate. Durante il trasporto in ospedale però il protagonista di “Walker Texas Ranger” sarebbe stato colpito da un altro infarto.

“Ha smesso di respirare. Eravamo isterici perché lo abbiamo creduto morto per due volte in 47 minuti – ha raccontato un testimone a “Radar Online” -. Non smettevamo di fissare le macchine che monitorano la frequenza cardiaca. È accaduto tutto molto velocemente”

In seguito la star di Hollywood sarebbe stata ricoverata d’urgenza presso il Renown Regional Medical Center, in Nevada, dove il suo stato sarebbe “progressivamente migliorato” grazie alle cure dei medici.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti